La mancata recriminazione estiva

Anche se il rendimento Milinkovic alla Lazio è stato positivo, il centrocampista serbo (almeno finora) non si è rivelato un fenomeno ed è approdato la scorsa estate al club biancoceleste per la non indifferente cifra di 10 milioni di euro. La Fiorentina, come noto, era riuscita a mettere le mani sul fresco campione del mondo Under 20, ma dopo aver raggiunto l’accordo col Genk, mancava solo la firma del giocatore, che lo scorso 25 luglio a Firenze scoppiò a piangere e fece un clamoroso dietrofront. Col senno di poi la Fiorentina può ripensare a quel pomeriggio estivo col sorriso sulle labbra. Perché la squadra di Sousa sta andando a palla anche senza Milinkovic (Vecino poi è letteralmente esploso, oltre all’ulteriore miglioramento di Badelj e il ritorno ai fasti di Borja Valero). Chissà stasera come lo accoglieranno i tifosi fiorentini al Franchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. CEMENTATA GALATTICA….. A VOLTE MEGLIO CHETASSI!!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*