La nota lieta

Astori in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Nella mediocrità e lentezza della Fiorentina che non è andata oltre lo 0-0 contro l’Atalanta c’è una nota lieta: Davide Astori. Il difensore ex Roma e Cagliari ha sfornato una prestazione fantastica, e se la Fiorentina è uscita con un punto da questa partita è anche merito suo, decisivo in almeno tre occasioni con anticipi perfetti su Petagna, il centravanti orobico. Un Astori che è stato convocato da Ventura per la Nazionale, senza però scendere in campo nelle due sfide, e che in questo momento appare nettamente il più lucido e preciso del reparto arretrato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. ad un certo punto hanno inquadrato astori con un primo piano che la diceva tutta… era “esausto ” di pararle tutte a compagni di reparto che facevano andar via tutti.

  2. Qualcuno vorrebbe far giocare la viola con tre punte….perché non con 5 punte allora!!!!! X voi il calcio è un mistero…..lasciate perdere…….

  3. Vista dall’esterno dello spogliatoio, sembra assurdo che Astori non sia capitano.

  4. É vero che la palla é rotonda e il campo é rettangolare…. Ma io la vedo male… E soffro…

  5. Badelj Borja Berna Gonzalo sono le principali criticità di questi lunghi otto mesi di vergognose prestazioni e il fatto che Sousa non riesce a farne a meno non c’è altra soluzione che l’allontanamento in tronco del supercazzolaro.

  6. che la squadra sia col mister lo dimostra il fatto che non molliamo mai, e gli zero gol presi in casa, ma è troppo poco – se oggi ilicic non fosse mancato avrebbero giocato gli stessi, quindi o i nuovi non sono così forti come dice Corvino oppure l’allenatore è in confusione – temo purtroppo che entrambe le ragioni siano valide – al di là dell’enorme tristezza, va dato atto al Corvo di aver fatto necessità virtù, ma mal sopporto le bugie – rispetto alla semifinale col siviglia, ove montella segnalò la necessità di rinnovamento, abbiamo invece smantellato perdendo 8 (dico OTTO) giocatori, e di fatto investendo solo su Kalinic e Astori + Sanchez, poi vedo solo riserve e giovani divenuti titolari – accanto alle 3 punte attuali ci stava una Corvinata, invece nulla …solo buoni rinforzi indifesa ed in mediana – Sousa incolpava questi mancati rinforzi a gennaio, ma di fatto con questi arrivi la squadra resta intristita, da scelte tipo centrali puri, da berna fuori ruolo, da Sanchez e badeli doppioni (va messo un 8 accanto), e infine dal poco utilizo di baba (assurdo oggi sostituirlo con l’atalanta chiusa)…boh, la vedo grigia, ameno che Sousa non abbia ragione che basta sbloccarsi…

  7. Lodevole cercare di fare commenti tecnici ma sono solo palliativi. Il pesce puzza dalla testa ed il fatto che i soloni non si facciano più vedere la dice lunga sulle prospettive e breve-medio termine. Possiamo dare a Sousa anche certe colpe per il non gioco e una lentezza incredibile in serie A, ma poi non dimentichiamo che i tifosi più accorti e non ruffiani avevano denunciato ad agosto che avremmo lottato per il… 12 posto, La squadra ha la stessa fiducia di vincere di quella di Gnini di spendere. Insomma il freno a mano è voluto, l’imperativo è quello di non vincere altrimenti si alzano i costi di gestione. Proprio a noi doveva capira una situazione siffatta! E quanto ancora potremo sopportare il Corvo 2 (la vendetta) che ci dice che siamo forti e che è solo un periodo di appannamento? Quando ancora ci faremo prendere per il sellino?

  8. lucabilly1963, da Atene, Grecia

    E’ vero, Astori ha fatto una gran partita a differenza di Gonzalo (parlando della difesa) che corricchia e si fa’ passare come fosse nebbia diradata dal sole. Che dire degli altri, ma soprattutto di Sousa che non riesce a compicciare nulla di buono come se la Viola fosse stregata. Loro facevano catenaccio in difesa, forse allora si doveva passare a un 4 3 3 e mettere Chiesa con Kalinic e Babacar la’ davanti. E poi che dire di Borja Valero che oramai mi sembra buono solo per le partitine domenicali al prato del Quercione. Manca anche di coraggio Paulo perche’ se non riesci a dare adrenalina ai soliti, allora metti gioventu` imprevedibile e sconosciuta.
    Insomma, un vero disastro perche’ oggi c’e` andata bene in fondo, rigore non dato a parte e cartellino rosso non dato all’Atalanta. La squadra non si puo` cambiare in toto, ma di certo l’allenatore non puo` restare. Dispiace perche’ Sousa ha stile, ma non si puo` andare avanti cosi’. Poi certamente ci si puo` “consolare” con l’Inter, ma questa e` un’altra cosa e a me interessa solo la Fiorentina, da sempre.

  9. Oggi ha fatto bene ma deve sempre farlo. Non ha mollato e questo è fondamentale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*