Questo sito contribuisce alla audience di

La nota positiva riguarda la fascia verde della rosa

MOENA – Dopo una settimana, quasi, di ritiro a Moena, un confronto diretto con Montella ed una prima sgambata contro i dilettanti del Trentino Team si può tranquillamente individuare nella parte “Under” della rosa l’aspetto più positivo della situazione. In tanti sono attesi al varco, per ragioni diverse, ma per tutti le possibilità di rimanere a giocarsela agli ordini di Montella ci sono: dagli enfant prodige Babacar e Camporese, a rischio bruciatura negli anni passati, a Bernardeschi e Piccini che il loro percorso l’hanno seguito in modo piuttosto lineare e soddisfacente; fino a Vecino, Capezzi, Petriccione, Octavio e Beleck che rappresentano più un’incognita che altro. Il tecnico napoletano però si è sbilanciato decisamente in loro direzione, attestandone l’indubbio talento e la volontà di valutarli qui a Moena. Non è cosa da poco poiché Montella difficilmente si lascia andare in modo così deciso quando si parla di giovani. La stagione 2014/15 rischia di diventare insomma la prima stagione di vero rifornimento dal vivaio e, considerato il recente passato molto povero da questo punto di vista, è un bel rischiare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Meglio che andare a spendere soldi per altri giocatori di dubbia qualità e sovrastimati teniamoci i nostri e vediamo, anche Cassani!

  2. Piccini l’anno scorso non ha impressionato al Livorno ed ha fatto tanta panchina, però lo terrei, perchè ha fatto la sua gavetta primavera-serie C-Serie B- Serie A (in una squadretta, ora è tempo di provare l’affondo alla viola. I giovani se hanno talento vanno buttati nella mischia sennò non esploderanno mai. Shaw in Inghilterra dopo un ottimo campionato, sarà titolare nel Man Utd ed ha appena compiuto 19 anni…stesso discorso per Bernardeschi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*