La nuova bestia nera della Fiorentina (che ha cambiato volto)

La gara di oggi con la Sampdoria dovrebbe essere la terza stagionale per la Fiorentina ad essere fortemente condizionata dalla pioggia. Arriva dopo quella rinviata proprio a Genova, ma con i rossoblu, e quella più recente con il Crotone: un po’ una bestia nera per la squadra viola che di partite rinviate ne ha vissute poche negli ultimi anni. Se parliamo di sospensioni al “Franchi” l’ultimo precedente risaliva addirittura al 1981. Il caso quest’anno ha voluto invece riservare generosissime precipitazioni sulle teste dei calciatori viola, sebbene a livello meteorologico l’insidia più grande in tal senso fosse più la neve che l’acqua. Tra il 2009 ed il 2012 Bologna-Fiorentina fu rinviata per ben due volte, proprio per le abbondanti nevicate. Un ostacolo che ha cambiato volto dunque e che ci auguriamo possa essere neutralizzato dal manto erboso del “Franchi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. detto francamente a me non sembrava messo cosi male il manto del Franchi dopo che la partita era stata ripresa,il pallone girava bene senza intoppi;gli intoppi li aveva la squadra che non girava per niente.Loro sono stati veramente lenti solo per controllare il pallone e passarlo gli ci volevano 3 tocchi. Noi invece andiamo unicamente se giochiamo la palla di prima.

  2. Niente scuse, bisogna vincere.

  3. Ma DV che fattura 965 milioni di euro annui per la Tod’s per il suo hobby Fiorentina ha fornito il Franchi di una seconda macchina assorbi-acqua.?..
    Forse una seconda dopo la prima vista contro il Crotone sarebbe un esborso fuori budget troppo oneroso per i braccini marchigiani

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*