La nuova crisi di Giuseppe Rossi

Giuseppe Rossi non riesce più a trovare una certa pace tecnica. Prima gli screzi con Sousa e il poco spazio trovato con la Fiorentina che lo ha in pratica costretto ad andare a giocare in prestito al Levante. Poi la richiesta di cessione e il trasferimento al Celta Vigo avvenuto in estate, ma nemmeno in riva all’Oceano Atlantico l’attaccante sta trovando pace, anzi. Pochi minuti in campo e una nuova crisi di rapporti che potrebbe portarlo a lasciare la Spagna già a gennaio. Per lui si parla di sondaggi con il Monaco, società con la quale il suo procuratore ombra (Federico Pastorello) ha ottimi contatti. La sua personale diaspora, forse, è destinata a continuare ancora.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

26 commenti

  1. spfl@optonline.net

    Grazie Onesto. Concordo 100%. Cisko73 ascolta Onesto che lui/lei si capisce di calcio.

  2. Mi chiedo quanti di quelli che commentano stiano seguendo Rossi nelle partite in Spagna. Io lo sto facendo. Oggettivamente, guardandolo in campo, non mi sento di biasimarlo più di tanto. Mediamente riceve pochissime palle; quelle poche occasioni che ha, le sfrutta (non come un tempo ovviamente) e non risparmia belle giocate. Io sinceramente questo accanimento non lo capisco. Non c’è dubbio che, al momento, non sia più quello di una volta. Ma vorrei ricordarvi che nei pochi mesi giocati alla Fiorentina, tornava da un infortunio di quasi due anni e al momento dell’infortunio era capocannoniere con 14 gol, 5 davanti a Tevez. Sono convinto che nella giusta squadra, con un minimo di fiducia, potrebbe tornare ai livelli di un tempo, o comunque avvicinarcisi. Vi invito solo a guardarlo giocare, senza limitarvi ai meri risultati dell’intera squadra.

  3. spfl@optonline.net

    Cisko73 fai PENA. ASCOLTA

    Pepito era, E’ e SARA’ SEMPRE un CAMPIONE. Se non lo vuoi accettare e’ solo perche’ sei un inviduoso.

    A scuola ci devi andare tu. Montato e piccolo uomo che sei. Propio come il tuo piccolo pseudo allenatore. VIA Cisko73 e VIA Sousa.

    Concordo con Sferino 100%. Cisko73 puoi imparare tanto da Sferino. Ma le persone montate non imparano mai.

  4. Alessandro, Toscana

    Tutti i leccavalle incompetenti devono SUBITO chiedere scusa a Sousa ed a tutti quelli che lo avevano capito molto tempo fa, Auguri a Rossi per il campione che ERA e per la goduria di quella partita “Storica”!

  5. Cisko, come sempre ridicolizzarti è come sparare sulla croce rossa..
    Rossi era prevedibilissimo che non sarebbe più tornato quello di un tempo, tu non sapevi un ….. allora di sicuro, come non sai ….. ora. Sei un buffone convinto che la gente intorno a te non sappia nè capisca nulla, ma solo le ….. come te possono credere di avere la verità in tasca.. Fai un favore, smetti di scrivere ovvietà pagliaccio

  6. Non avrei voluto dirlo perchè anch’io, come molti altri, ho adorato questo giocatore ma, purtroppo, dopo l’ultimo infortunio Pepito non è tornato nemmeno al 50% del suo precedente livello. E chi ha accusato Sousa ora dovrebbe essere così obbiettivo da dire che, invece, Sousa e noi tutti scettici su Pepito, avevamo ragione. Non c’è da fare battaglie su questa storia con i pro e i contro Pepito, questa storia ha anche un risvolto umano molto forte : quello di una persona che pensa di essere ancora quello che era e non vuole vedere la realtà, non aiutato dai vari procuratori che, ovviamente, speculano sulla sua situazione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*