La parabola di Montolivo: da capitano del Milan a pedina di scambio

image

Al momento solo un’ipotesi, un’indiscrezione che in casa Milan per adesso non confermano. Però sulle frequenze di radio mercato il rumor balla forte: Riccardo Montolivo alla Lazio e Senad Lulic al Milan. A breve sviluppi. A riportarlo è TMW

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. La vendetta è un piatto da consumare freddo.
    Dopo che ci prese per il cu.. un’estate intera,
    portò a fine il tradimento architettato con Galliani.
    Ora che nazionale, fascia di capitano, se li può cacciare…
    avremo il piacere di non vederlo più col faccino rasato,
    l’occhio da cerbiatto e la sua singolare predilezione per
    atteggiamenti narcisisti ….
    La sua fine è iniziata con le parole di Sconcerti:
    “potrebbe fare tutto, e lo fa, ma a compitino, ed in
    definitiva non fa assolutamente nulla”

  2. Disse che non era giusto che Nocerino giocava al Bernabeu e lui no! Ora sono tre anni che il lunedì le coppe le vede alla TV e le partite del campionato in panchina @ come godo

  3. GODO A SAPERE CHE MONTOLIVO AL MILAN E’ SCARSAMENTE CONSIDERATO XCHE QUESTO GIUDA ISCARIOTA E’ LA FINE CHE SI MERITA E SONO CONTENTO CHE NON VIENE PIU CHIAMATO IN NAZIONALE. MA VA DETTO CHE IL BRUTTO INFORTUNIO SUBITO L ANNO SCORSO L HA LIMITATO E DA CERTI INFORTUNI E’ DIFFICILE RIPRENDERSI. LO STESSO AUGURO A QUELL ALTRO GIUDA ISCARIOTA DI SALAH

  4. Dichiarò : “Se si critica me si critica il gioco del calcio “…

  5. Montolivo sta facendo la sua strada. Quella di tutti gli st….. come lui…………..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*