Questo sito contribuisce alla audience di

La parola chiave di Montella è duttilità e a farne le spese è…

Viste le ultime uscite della Fiorentina e le ultime scelte tattiche di Vincenzo Montella, pare proprio che il tecnico viola voglia sfruttare al massimo la duttilità dei propri giocatori. Prima con l’inserimento di Mati Fernandez e poi con il cambio di ruolo per Aquilani. Il numero dieci viola ha giocato come regista al posto di Pizarro e i risultati e non sono stati deludenti: una scelta che potrà risollevare le sorti e le prestazioni del centrocampista italiano e forse potrà anche far diminuire i minuti di gioco totali al Pek. Diversamente infatti, il regista cileno non può offrire la stessa duttilità tattica del Principino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Attenzione,la partita col Bologna non fa testo, perche’ non c’e’ stata opposizione.Con il Sassuolo sara’ gia’ diverso,intanto perche’ e’ piu’ forte del Bologna(avete letto chi sono i tre attaccanti del Sassuolo?)poi gioca in casa e poi ci manchera’ QUADRADO.Se Aquilani riuscira’ a ripetere la partita che ha fatto contro il Bologna, in circostanze piu’ difficili come quelle che ci attendono col Sassuolo,non puo’ che farci piacere e mi rimangio tutto cio’ che di negativo ho pensato su di lui

  2. Ho studiato molto attentamente le partite di Pizarro e Aquilani…..entrambi hanno iniziato il campionato molto bene (Pizarro gol alla prima di campionato mentre Aquilani alla seconda)…..poi dalla 3-4 partita sono calati…..secondo me loro se giocano troppo spesso non rendono al massimo (basti guardare l’anno scorso quando Pizarro giocava 2 partite e poi 2 stava fuori…mentre Aquilani si infortunava spesso per qualche giorno)……e poi gli ho visto abbastanza poco motivati ( forse perché essendo nella prima parte di campionato pensano di potersi risparmiare per la seconda….spero di sbagliarmi perché sono dei professionisti)…..e poi un rinnovo di contratto ad entrambi potrebbe motivarli ancora di più……per ultimo fattore-problema ho lasciato il GOL…..infatti secondo me entrambi hanno bisogno di un GOL per sbloccarsi a livello psicologico…..un rigore per Pizarro (con il consenso di Rossi) ed una punizione per Aquilani……voi cosa ne pensate redazione delle mie supposizioni??……anche voi tifosi potete commentare le mie supposizioni…SFV!!!!!

    Ciao Alin1993,
    Sicuramente il gol può essere sempre stimolante, in particolare per Pizarro e Aquilani, due giocatori “emotivi”. Gli aspetti contrattuali non influiscono (o non dovrebbero farlo) sul campo. Ci affidiamo al nostro mister: lui conosce molto meglio di noi le varie situazioni e saprà gestire al meglio tutto quanto…
    Grazie per il contributo intelligente e non banale… continua a seguirci come sempre e noi se possiamo rispondiamo con piacere! 😉
    La Redazione

  3. Pizarro si è ripreso alla grande. è due volte meglio di aquilani nel ruolo di regista. e per me sarebbe meglio di aquilani anche nel ruolo di mezzala, ruolo che non fa da una decina d’anni. Pizarro al 100% giocherà titolare e vedremo ancora di più tiki taka e non vedo l’ora che accada. Aquilani non fa assolutamente legna in campo siete pazzi a dire una cosa del genere, il romano è bravo solo a fare fallacci xk non ha i tempi dell’entrata in takle e quindi quando lo fa rischia solo il rosso.

  4. Non gli ho ancora perdonato il goal sbagliato a Roma. Mi verrebbe quasi da dire che l’ha fatto apposta…
    Sono così arrabbiato che si è giocato tutta la mia fiducia: per me è meglio di Montolivo ma a fine stagione lo darei via. Il Pek? Ci serve un nuovo Pek o quello dell’anno scorso, questo non fa la differenza ma è un giocatore normale.

  5. Ora magari in un futuro potrebbe Aquilani ricoprire quel ruolo anche se per me non è congeniale per lui , non vorrei che con questa nuova trovata si lasci perdere un vero centrocampista regista da recepire sul mercato , se non a gennaio a giugno.E mi permetto che Pizarro nei sui cenci c’e ne vogliono due di Aquilani, parlo nel ruolo di regista sintende.

  6. L’appellativo di “Principino” farebbe pensare ad un giocatore un po’ “signorina”, invece l’aquilotto è uno che ci va giu’ pesante e picchia quando c’è da picchiare.
    Secondo me, questo nuovo ruolo gli è più congeniale perchè fa piú filtro a centrocampo di Pizarro e ha piedi buoni quasi come il Cileno.Con Abrosini formerebbe una bella diga a centrocampo e la difesa ne gioverebbe.Montella potrebbe plasmarlo per farlo diventare il nuovo De Rossi.Anche il tiro non gli manca. Vedi lo scorso campionato

  7. …..e’ tutta la giornata che si parla di questo ”defenestramento” di Pizarro, solo perche’ non ha giocato con il Bologna, non sono daccordo perche’ penso che Montella lo abbia voluto solo tutelare da giocatori forti fisicamente e poco inquadrabili tatticamente (infatti si e’ visto solo Diamanti nel finale di gara) che avrebbero potuto picchiare senza rispetto. Per me non si e’ mossa una virgola nei valori che Montella da’ ai suoi giocatori

  8. Mah, non sò a voi ma a me Aquilani, ricorda di molto la brutta copia di Dormolivo, quest’anno ancora devo vederlo decisivo in positivo, al contrario purtroppo troppe volte, nazionale compresa……

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*