LA PARTITA FONDAMENTALE DELLA NUOVA FIORENTINA

Bernardeschi e Tomovic esultano dopo un gol. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

“Rinnova”, “non rinnova”, “vuol diventare la nuova bandiera della Fiorentina“, “è freddo nei confronti della società”. Per una volta vogliamo abbandonare tutte queste voci che riguardano Federico Bernardeschi e concentrarci più su un aspetto preciso di questa vicenda.

Con il suo numero dieci, indipendentemente da tutto, la Fiorentina si gioca una partita fondamentale, e a dimostrarlo ci sono le cifre in ballo (con Berna la società viola si sta spingendo ai propri massimi). Non tenere il giocatore, ipotesi che secondo noi dovrebbe essere scongiurata a tutti i costi, infatti, da una parte farebbe già partire male la nuova Fiorentina, quella che dovrà affrontare la prossima stagione. Dall’altra creerebbe una scollatura, forse definitiva tra la proprietà e una larga fetta del tifo gigliato.

E’ TUTTO DA GIOCARE – Fatta questa introduzione relativamente lunga, diciamo che questa è ancora una partita tutta da giocare, in cui il risultato finale è apertissimo. C’è dialogo tra le parti e non rottura, e una decisione definitiva non è stata certo presa da parte del giocatore. Bernardeschi sta riflettendo. Su cosa? Sulla squadra che sarà, sul tecnico, sulle ambizioni. Certo, le sirene ci sono, sono tante e tutte di un certo livello, ma aver passato più di metà della sua vita a Firenze vorrà pur significare qualcosa. Tanto più che non non ci troviamo davanti ad un insensibile robot.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Ma basta! Chi non vuole restare se ne vada. Portare denaro, rinforzare squadra. Saponara è un buon sostituto, anzi ottimo.

  2. Berna al momento non è un fuoriclasse e se portasse 50/60 ml un pensierini a venderlo lo farei a patto che con il ricavato venga fatta una squadra più forte acquistando 2 esterni dx e sx un centrale ed un mastino di centrocampo. Poi speriamo in un mister che metta in campo i giocatori nel ruolo migliore x loro e x la squadra non x se stesso come fa la sousina.

  3. E’ bravissimo non un fuoriclasse. Se davvero porta 60 milioni allora è da vendere subito.

  4. La questione Bernardeschi sarà la chiave per capire TUTTO!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*