Questo sito contribuisce alla audience di

La pazienza a medio-termine di Pioli: la corda tesa ma non spezzata del tecnico

Di oggettivo c’è che a 20 giorni dall’inizio del campionato, la Fiorentina ha perso almeno cinque titolari e ne ha acquistato probabilmente uno (sperando nella buona qualità di Veretout); di presunto c’è invece uno stato d’animo piuttosto inquieto da parte di Stefano Pioli. L’allenatore avrebbe ovviamente preferito partire con una quantità maggiore di titolari e con una squadra più vicina alla sua completezza e invece si ritrova ancora a fare i conti con due nuovi possibili partenti come Badelj e Kalinic e con acquisti che faticano ad arrivare. Da qui l’allarmismo sottolineato da Tuttosport da parte del tecnico, che è stato più che paziente finora: occhio però a non tirare troppo la corda anche con un innamorato della Fiorentina come lui, perché a forza di tirarla potrebbe spezzarsi…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. L’importante è che non faccia come Sousa facendoli giocare male di proposito. Anche perché ne perderemo già parecchie senza farlo apposta. Io spero che, se il mercato viola si chiudesse( come è probabile) qui, il buon Stefano dia le dimissioni e chieda pure i danni d’immagine a quei rintronati che stanno portando la fiorentina ad un brutto dissolvimento

  2. Pioli non deve mollare di un centimetro, lavorare al massimo in campo e farsi sentire con i diretti interessati che così non esiste!!

  3. Chissa’ cosa hanno detto a Pioli per farlo venire qui…forse solo i soldi lo hanno convinto,ma se Corvino ha finito col bello spettacolo di questo anno,Pioli non ha pensato al futuro? Sara’ difficile mettersi in mostra con questa frittura mista

  4. Se Pioli accende la miccia succede il finimondo.
    Onore a Pioli che sta ingollando …..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*