La Primavera non c’è: viola sconfitti dalla Sampdoria, Minelli e Perez non bastano

Dopo il vantaggio del primo tempo, firmato Perez, la Primavera viola ha ceduto nel secondo tempo alla Sampdoria, perdendo così nuovamente lontano dalle mura amiche. E’ finita 3-2 per i blucerchiati, che a metà ripresa hanno ribaltato il punteggio grazie al capocannoniere del girone Ponce, Tissone e Tommasini. Inutile il gol su rigore, nel finale, da parte di Minelli, giunto comunque a quota 13 reti in campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Il “manico” deve anche avere le pa… per dire alla società: questo e quello non li voglio e non li faccio giocare anche se li hanno portati Ramadani, Pereira e Mendez, perchè sono seg…. E anche Diakhate pure se lo rappresenta Raiola, non lo voglio perchè s’è montato la testa e in campo non corre ma cammina.
    Solo che se Guidi facesse così verrebbe subito esonerato dai nostri dirigenti ragionieri e incapaci che si affidano ai procuratori.
    Ecco perchè dico sempre che nel settore tecnico (compreso quello giovanile) vorrei gente capace e con le pa…. che abbia piena autonomia nelle scelte tecniche come Sartori e Roby Baggio ed abbia tutto l’appoggio della proprietà.
    Quindi Via i Procuratori dalla Viola e dentro gente capace che ami la Fiorentina e lavori per il bene della squadra e non per il proprio.

  2. Per me manca il manico oltre ad esserci alcuni giocatori scarsi, sia in difesa che a centrocampo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*