Questo sito contribuisce alla audience di

La probabile formazione della Fiorentina: Gonzalo in bilico fino all’ultimo. I dubbi di Sousa sugli esterni

Un primo piano di Gonzalo. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Ultimissima chiamata per il treno europeo che la Fiorentina sta rincorrendo da tempo: dopo la sconfitta nel derby contro l’Empoli, i gigliati devono obbligatoriamente vincere contro l’Inter per credere ancora nell’Europa League. Davanti all’incerto Tatarusanu delle ultime partite, sicura la presenza di Sanchez e Astori: in dubbio Gonzalo Rodriguez, alla prese con la contusione alla coscia destra che gli ha fatto saltare anche la partita contro i cugini. In caso di forfait, la scelta di Paulo Sousa dovrebbe ricadere su uno tra Salcedo e Tomovic. Gli esterni di centrocampo dovrebbero essere Chiesa e uno tra Maxi Olivera e Milic: Tello rischia quindi la panchina, poiché giocare con due esterni offensivi come il canterano e il figlio d’arte contro Candreva e Perisic sarebbe una mossa decisamente ardita. Sulla trequarti bocciature per Saponara e Ilicic: Sousa si affiderà a Borja Valero e Bernardeschi, dietro all’unica punta Babacar.

FIORENTINA: Tatarusanu; Sanchez, Gonzalo, Astori; Chiesa (Tello), Badelj, Vecino, Maxi Olivera (Milic); Borja Valero, Bernardeschi; Babacar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Ma perché non fa un vista la difesa 4 5 1 : sportiello tomovic astori salcedo olivera
    Tello cristoforo vecino badelj bernardeschi
    Babacar . Con 4 difensori potrebbe pure mettere tello e può farlo diventare imprevedibile avanzando in fase offensiva cristoforo e difendendo con badelj e vecino in caso di ripartenza quindi diventerebbe un 4 2 3 1 . Poi cosi non hai sanchez terzino destro..

  2. Quel coglione di Sousa quale formazione si inventera’ per farci fare la miliardesima figura di merda?…DV se rimaneva in America era lo stesso…Sempre latitante e indolente per la Fiorentina lo e’ da 15 lunghissimi e tragici anni anche stando in Italia…Oscar di bischeri al comando..Poveri noi!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*