Questo sito contribuisce alla audience di

La probabile formazione della Fiorentina: Squadra che vince non si cambia, ma qualcosa può mutare

In vista della partita contro la Juventus non ci sono particolari dubbi di formazione per Stefano Pioli. Gli undici visti in campo al Franchi contro il Bologna dovrebbero essere confermati, anche se ci potrebbero essere alcuni dubbi sul modulo che potrebbe essere leggermente più equilibrato con l’abbassamento di Benassi sulla linea dei centrocampisti. Si tratterebbe così di un centrocampo a tre. Vertice d’attacco Simeone, ad affiancarlo ci sarà sicuramente Chiesa, con Thereau ancora favorito a partire dall’inizio: Gil Dias ed Eysseric gli outsider in quest’ordine.

FIORENTINA: Sportiello, Bruno Gaspar, Pezzella, Astori, Biraghi, Badelj, Veretout, Chiesa, Benassi, Thereau, Simeone. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Siamo sicuri che “squadra che vince non si cambia?”

  2. Tifolamagliaviola

    La vittoria sul Bologna è sintomatica delle nostre difficoltà: la difesa è stata messa in crisi da un giocatore di 35 anni alto un metro e 72 cm. Come resistere ad un attacco che fa 100 goals a stagione? C’è anche una grossa differenza di valori tecnici, ma il nostro nemico peggiore è che i alcuni dei nostri titolari sono arrivati a fine mercato, invece che all’inizio, grazie ad una sciagurata strategia di mercato che fa risparmiare soldi ma fa perdere inevitabilmente punti all’inizio del campionato

  3. Si cercare un ‘assetto un Po pi prudente È giusto e comprensibile però quest’anno specialmente sarebbe proprio un miracolo sportivo fare risultato a Torino ,loro andati ancora più in avanti tecnicamente è qualitativamente e con un’ambiente che cercsvtutto insieme di fare il meglio per la squadra i tifosi e raggiungere i traguardi massimi ,la Società dei DV che ha fatto invece grossi passi indietro ridimensionando ulteriormente tutto l’aspetto sportivo e qualitativo dell’organico che sotto l’aspetto di rifondazione hanno celato una totale liquidazione dei giocatori migliori per fare grossi introiti e non avere più pensiero di metterci un soldo loro .

  4. Penso che Saponara ed Eysseric non habbiano ancora gambe per giocare dall’inizio a Toino. Cristoforo e Sanchez sono spiccatamente delle riserve e perciò Pioli non ha molte scelte e deve affidarsi ai miglioi centrocampisti a disposizione. Il vero dubbio riguarda il terzino destro: più offensivo o più difensivo? Su Manzukic vedrei meglio Milenkovic in grado di fare a sportellate e a lottare le palle alte. Chissà!

  5. A mettere sempre gli stessi con partite ravvicinate rischi di far male oggi e di far male domenica.
    Oltre a distruggere chi è fuori e non vede mai il campo.
    È pur vero che non ci si puo presentare con Cristoforo e Maxi Oliveira…….
    Ah già. Ma i DV sono avvoltoi e sono venuti qui per guadagnare e non per spendere.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*