La probabile formazione della Fiorentina: Vecino si riprende il suo posto, Gonzalo c’è. Mini dubbio in attacco

Vecino imposta l'azione. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Vecino imposta l'azione. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Per l’insidiosa gara a Torino contro i granata Paulo Sousa è intenzionato a fare alcuni cambi rispetto alla formazione scesa in campo per l’impegno di coppa giovedì contro il Qarabag. In porta ci sarà sempre Tatarusanu, mentre davanti a lui la difesa a tre composta da Tomovic, il recuperato Gonzalo e ancora Salcedo al posto dell’acciaccato Astori. A centrocampo le fasce saranno presidiate ancora da Maxi Olivera e Bernardeschi, i quali sono in vantaggio con i rispettivi compagni di reparto Milic e Tello. In mediana con Badelj sembra pronto a tornare dal primo minuto Vecino per far rifiatare Sanchez. In attacco Ilicic e Borja Valero, dopo aver risparmiato le energie in Europa League, dovrebbero tornare sulla trequarti ad agire alle spalle dell’unica punta Kalinic; il ballottaggio tra lo sloveno e Zarate resta però ancora aperto data la grande prova contro gli azeri disputata da quest’ultimo. Di seguito la formazione provata in allenamento oggi dal tecnico viola:

Probabile formazione Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Salcedo; Maxi Olivera, Vecino, Badelj, Bernardeschi; Ilicic, Borja Valero; Kalinic.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Con questo Torino in forte ripresa, bisogna prestare maggiore attenzione alla fase difensiva, avrei visto più adatto Milic al posto di Olivera…se giochiamo ad una punta, si lascia più libertà d’azione ai difensori avversari, rischiando di trovarsi pressati nella nostra area; il Torino è una squadra veloce e determinata, penso che subiremo nella prima mezzora, se la formazione sarà quella qui sopra annunciata…Ilicic è un giocatore al quale Sousa difficilmente rinuncia, speriamo che sia un poco più in forma e veoce nel muoversi e proporre gioco…Zarate lo vedo bene per la sostituzione, perchè da più imprevedibilità e pericolosità all’azione viola…un pari non sarebbe da buttare

  2. Ilicic sempre presente, vorrei capire perché dobbiamo giocare sempre con uno in meno mentre uno splendido Zarate resta ad ammuffire in panchina.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*