Questo sito contribuisce alla audience di

La proposta per dire ADDIO agli arbitri inutili e arroganti

arbitrodilineaGli arbitri italiani sono un’eccellenza in Europa. Bene, allora l’arbitro Tommasi rientra dunque in questa eccellenza, così come Gervasoni, l’ultimo in ordine di tempo. Come non ricordarsi poi del ben noto Tagliavento, autore indiscusso e recidivo di clamorosi e grossolani errori, sin dai tempi di Mourihno all’Inter (ricordate il gesto delle manette?), passando per il gol fantasma di Muntari e l’ ultimo, in ordine di tempo, ovvero il rigore a favore del Torino. Ma sì, la classe arbitrale italiana è talmente eccellente che l’ausilio della tecnologia sarebbe un’offesa per quest’ultima. Proprio la tecnologia aiuterebbe gli arbitri di poca esperienza ad elevarsi, ma evidentemente si preferisce esser considerati tali senza bisogno di aiuti. Orgoglio dei fischietti. Perché tutti sono capaci allo stesso modo e tutti, indistintamente e indiscutibilmente, sono sempre i migliori. Ammettere gli errori commessi, ammettere un fallimento sotto gli occhi di tutti e magari concedere un po’ di riposo a chi ha sbagliato proprio tutto, è decisamente troppo in Italia. Figuriamoci le scuse, che potevano valere tempo fa. Una cosa è certa: la Fiorentina dei top-player e del gioco di qualità, evidentemente, non vale un arbitro di altrettanta qualità, così come gli oltre trentamila tifosi, sia di casa che ospiti, presi letteralmente in giro e certamente non solo da ieri. Una soluzione? Gli arbitri devono essere liberi di girare e arbitrare in tutta Europa. Una maggiore concorrenza potrebbe essere un giusto compromesso, dato che la tecnologia per noi è dell’altro pianeta. E’ chiaro: se poi gli arbitri non possono parlare per regolamento, che differenza farebbe se quest’ultimi parlassero francese, inglese, tedesco o spagnolo? Certo, è una soluzione pionieristica e all’avanguardia, che dunque mal si sposa con l’anacronismo vigente in Italia, dove “tutto va bene così”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

32 commenti

  1. FINIAMO IL CAMPIONATO SCHIERANDO LA PRIMAVERA E DAL PROSSIMO ANNO NON ISCRIVIAMOCI AL CAMPIONATO,CON LA SPERANZA DI ESSERE SEGUITE ANCHE DA ALTRE SOCIETA’ MALTRATTATE COME LA NOSTRA.

  2. Che gli arbitri italiani siano i migliori del mondo e’ una emerita ……. .Rizzoli non e’ il miglior arbitro italiano? quest’uomo domenica scorsa ha letteralmente danneggiato il Torino e avvantaggiato sapete chi? ma guarda un po’ la Reggiana,scusate ho sbagliato,volevo dire la Juventus.Questa e’ malafede, nel vero senso della parola,che si chiami Rizzoli o pincopallino.Arrendiamoci e ritiriamoci dal campionato.BASTA COSI?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*