LA PROSSIMA VOLTA PERCHE’ NON USATE I PICCIONI VIAGGIATORI?

image

MontellaAndreaDellaValleCosì è se vi pare. Il calcio è davvero un universo parallelo dove la normalità si specchia, venendone stravolta come in uno specchio deformante. Avrebbero potuto parlarsi per telefono, ormai tutti lo portiamo in tasca, non c’è il rischio di “non trovare in casa”. Volendo guardarsi negli occhi, seppure a distanza, c’è Skype. In un attacco di giovanilismo perfino Whatsapp sarebbe servito alla bisogna. Invece Andrea Della Valle e Vincenzo Montella sono ricorsi ad un maccheronico dialogo mezzo terzi. Il presidente ha affidato il suo pensiero al sito ufficiale della Fiorentina, Violachannel. Il tecnico ha risposto con una dichiarazione dettata all’agenzia Ansa. Perfino l’uso di piccioni viaggiatori sarebbe sembrato più sensato.
Nonostante entrambi abbiano messo il loro pensiero, come si usa dire, nero su bianco, i dubbi interpretativi restano. Ognuno può dare una propria interpretazione. Della Valle dice di essere in attesa della decisione di Montella e fa capire di essere un po’ infastidito dall’attesa. Il tecnico, cade dalle nuvole, sostenendo che tutto è chiaro sui programmi “fermo restando che sono l’allenatore della Fiorentina e do disponibilità per continuare ad esserlo con professionalità ed entusiasmo”. A prescindere da ogni considerazione filosofica sull’incomunicabilità fra gli individui alla faccia dei progressi nella comunicazione, un dilemma è legittimo: qual è il vero Montella? Quello che vede un ciclo chiuso o quello che è disponibile a continuare? Quello che “i contratti si rispettano a seconda dei punti di vista” o quello “fermo restando che sono l’allenatore della Fiorentina”? Quello che chiede un’iniezione di entusiasmo o quello che assicura di non averlo mai perso? Ognuno può dare la sua libera interpretazione. Lui, a precisa domanda, potrebbe rispondere: io sono colui che mi si crede. Farebbe felice Pirandello. Così è se vi pare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

23 commenti

  1. Io penso che vi dovreste sciacquare tutti la bocca rosiconi siete stati 10 giorni a dire ma la società non dice niente dopo che il cro teruncello si era permesso di deriderli visto che è sotto contratto da lui firmato e con tutto l’entusiasmo e folclore che da buon napoliello lo caratterizza,per di più a Sky dove ci campano a non nominarci se non per problematiche varie e allora della valle ha solo fatto un comunicato in cui cui chiede la chiarezza di intenti è così facendo lo fa presente a tutti gli stolti che magari volevano una telefonata a casa??? Siete ridicoli voi gente così non la meritate vi ci vorrebbe de laurentis o meglio preziosi servi schiavi del potere che si accontentano di scarti delle big speriamo si levino dai tre passi almeno lotterete per ciò che siete un pubblico di serie b

  2. questa volta la società e sopratutto i proprietari DV hanno fatto una figura di M. gigantesca…..
    senza se e senza ma!!!!
    ma come un dipendente “importante” ti chiede chiarezza sui progetti societari e tu invece di definirli ti accartocci su altre chiarezze di tipo psicologico che vuoi?
    ma vai vai
    tutti i Fiorentino non lobotomizzati, da alcuni giornalisti asserviti ai DV, hanno capito che i DV non vogliono investire nella Fiorentina ma solo continuare a vivacchiare…
    MENO CHIACCHERE PIU FATTI

  3. Claudio San Miniato

    La colpa è della società, è il loro modo di agire. Ma alla Tod’s , se vogliono licenziare qualcuno, fanno le stesse cazzate ? ” il dipendente X ci dica se ha intenzione di proseguire la carriera nella nostra azienda sposando a pieno le nostre idee manageriali, chiediamo chiarezza entro lunedì mattina, altrimenti prendiamo un apprendista e lo formiamo in casa “…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*