Questo sito contribuisce alla audience di

La rifondazione dellavalliana riparte da Bernardeschi

Bernardeschi in volo per saltare un avversario. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Un futuro viola, un futuro da leader di una Fiorentina improntata sui giovani, nonché il punto di riferimento della rifondazione dellavalliana. Il Corriere dello Sport-Stadio descrive così Federico Bernardeschi, il giocatore che maggiormente si sta ponendo all’attenzione nel corso di questa stagione. Sette gol in campionato, uno in Europa League, una crescente leadership nello spogliatoio e un posto in Nazionale assicurato, tutti i dati parlano per lui. Ci sarà sicuramente da resistere all’assalto di alcuni top club nel corso della prossima estate, però Bernardeschi non è certo insensibile all’idea di poter diventare la futura bandiera della Fiorentina (“Sto pensando di chiudere la mia carriera in viola”). Certo è che il suo futuro inizia adesso e un discorso in questo senso va programmato a partire da ora.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. comunque la demenza della demenza è stata raggiunta su salah …. con quel giocatore e bernardeshi sulle fasce s’era apposto … invece no tocca ciucciacci quel gran fuori classe di tello. che incompetenti.

  2. E basta con le caxxate questi se potessero venderebbero anche il Duomo e Ponte Vecchio figurati se non vendono anche Bernardeschi , ho ancora nelle orecchie il famoso regalo fatto a Firenze ad Agosto poi venduto a gennaio , questi non sono più credibili.

  3. tedescone

    Concordo al 100%

  4. se si vole tenere oltre a dargli + soldi che comincia a meritarsi, gli va anche garantito una organizzazione societaria che voglia vincere.
    I padroni non vogliono questo quindi …. caro bernardeschi sarai venduto.
    Allo stato attuale della Fiorentina di oggi, NESSUNO è INVENDIBILE … e no per cifre folli, anche x molto meno.
    Sono convinto che bernardeschi con un offerta da 30 milioni lo vendono subito.

  5. Dalla prossima stagione la quarta classificata va in Champions direttamente. Sarebbe il caso di provarci.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*