Questo sito contribuisce alla audience di

La rimonta incompleta del BISONTE. Ma Firenze torna da Pesaro con un punto

Il Bisonte va a punti per la quinta partita consecutiva, ma il ko maturato al tie break contro Pesaro ha una inevitabile doppia faccia: se dopo i primi due set, persi più per meriti della myCicero che per demeriti propri, un punto sembrava quasi un’utopia, in seguito la rimonta messa in scena dalle bisontine, alzando notevolmente il livello del gioco, poteva far presagire un esito diverso. Invece inspiegabilmente la squadra si è come fermata alla fine del quarto set, non riuscendo mai a entrare in partita al tie break nonostante l’inerzia favorevole, e facendosi travolgere dalle marchigiane trascinate anche dal pubblico del PalaCampanara. Difficile quindi dire se sia un punto guadagnato o un punto perso: quel che è certo è che adesso Il Bisonte è nono, perché pur essendo a pari merito con Legnano, la Sab ha una vittoria in più, e quindi per qualificarsi alla Coppa Italia non basterà solo un successo pieno con Filottrano, ma servirà anche un passo falso delle lombarde contro Novara.

MYCICERO PESARO-IL BISONTE FIRENZE 3-2 (25-17, 25-23, 20-25, 19-25, 15-6)

MYCICERO PESARO: Bokan 13, Cambi 2, Olivotto 9, Nizetich 11, Ghilardi (L), Bussoli, Aelbrecht 10, Van Hecke 28, Baldi 2, Carraro, Arciprete 2, Lapi ne. All. Bertini.

IL BISONTE FIRENZE: Sorokaite 23, Alberti 8, Bechis 7, Bonciani, Tapp 10, Santana 11, Di Iulio, Parrocchiale (L), Pietrelli, Miloš Prokopić 4, Tirozzi 13. All. Bracci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Brave lo stesso continuate a combattere come state facendo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.