La rivoluzione della Fiorentina, anche il gioco di Montella non va più bene

Montella Grasshoppers grandeLo hanno ammesso sia Daniele Pradè che Vincenzo Montella, la Fiorentina, a prescindere da chi avrà in panchina, dovrà cambiare tanto anche dal punto di vista del gioco perché ormai il possesso palla viola è prevedibile e troppe squadre riescono a prendere le misure. Così la rivoluzione della Fiorentina, con o senza Montella, passerà anche dal cambiamento del gioco, con i viola che proveranno a cambiare pelle, abbandonando quel gioco che ha fatto divertire e non poco il pubblico fiorentino e provando a puntare su altro, con caratteristiche diverse la Fiorentina proverà comunque a divertire e divertirsi. Sarà un’estate di rivoluzioni in casa Fiorentina e tra pochi giorni capiremo se agli ordini di Montella o meno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Con questo gioco siamo arrivati quarti per tre anni consecutivi (in altri tempi sarebbe stato qualificarsi alla Champion per tre anni di seguito), abbiamo disputato due semifinali e segnato più o meno gli stessi gol degli altri anni. E’ finito un ciclo perché gli interpreti, che già all’ inizio non erano giovani di primo pelo, ora hanno tre anni in più e non reggono le 59 gare di una stagione che ci vede impegnati su tre fronti.

  2. quoto ANTONIO in tutto….poche chiacchiere, non c’e’ bisogno di intenditori di calcio per capire che se Gomez e Rossi avessero giocato e Berna anche, e ….i rigori dentro……
    ma di che si ciaba…ditemi voi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*