La road map per il recupero di Pepito

Rossi Barcellona 2

Quattro partite alla fine del 2015; tre competizioni con gare importanti da dentro o fuori. La Fiorentina non può sbagliare e per farlo Sousa dovrà affidarsi ai suoi uomini migliori. Che tra questi, al momento, non ci sia Pepito Rossi è un dato di fatto. Lo stesso mister portoghese l’ha ribadito anche nel post Fiorentina-Udinese, match che il giocatore ha visto solamente dalla panchina. Adesso però per l’italo-americano si presenta un’occasione da cogliere al volo: la sfida di Europa League contro i portoghesi del Belenenses di giovedì prossimo. Sousa potrebbe decidere per un turnover non troppo massiccio facendo riposare Kalinic e schierando, dal 1′, lo stesso Pepito, che potrebbe riaccomodarsi in panchina domenica sera nella sfida delle sfide: Juventus-Fiorentina. La settimana successiva, mercoledì 16, un’altra sfida sulla carta abbordabile per la Fiorentina: il match di Coppa Italia contro il Carpi. Anche in questo caso Sousa potrebbe puntare sul talento made in USA, al fine di arrivare al termine dell’annata con un giocatore ritrovato e rimotivato, in maniera che possa lavorarci con traquillità durante le feste natalizie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA