Questo sito contribuisce alla audience di

La settimana delle cessioni

Il centrocampista della Fiorentina, Matias Vecino. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Borja Valero se n’è già andato, Bernardeschi lo sta facendo proprio in queste ore e Vecino e Kalinic lo faranno nei prossimi giorni. La Fiorentina sta vendendo tutti i suoi gioielli più preziosi e nel giro di una settimana completerà il ‘repulisti’ voluto dalla società. La settimana è iniziata con le visite mediche dell’ormai ex numero dieci viola con la Juventus, accolto dal calore di circa duecentocinquanta tifosi bianconeri: nelle prossime ore dovrebbe arrivare l’ufficialità. Toccherà poi a Matias Vecino, la cui cessione all’Inter è ormai formalizzata: resta da aspettare solo il pagamento della clausola rescissoria da ventiquattro milioni, dopodiché l’uruguaiano sarà un giocatore nerazzurro. Infine Nikola Kalinic: il croato è vicinissimo al Milan, ma i rossoneri stanno ancora pensando ad altri profili come Belotti. L’affare andrà in porto a venticinque milioni più bonus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Facciamo che sia la settimana in cui arrivano gli acquisti? Ovviamente titolari e di primo livello. Poniamo fine a questa vergogna società?

  2. Vorrei essere ottimista come te ma non ce la faccio. I giocatori vanno via x mancanza di ambizioni e di organizazione societaria.

  3. Sono d’accordo con Stefano. Parole sagge e condivisibili.

  4. Roberto , ma perché te saresti rimasto al loro posto vedi cedere i migliori venire nel sostituirli dei giocatori scarsi diminuzione monte ingaggi dai su ……………………..
    Stavolta concordo con Stefano alla Fine rimane la Fiorentina , vaff. i DV e i loro accoliti, ho tifato per la Fiorentinain C2 figurati se mi fa paura lottare per non retrocedere , la cosa però che mi da fastito essere preso per il …….. dai vari omo nero e mago del Salento.

  5. Vogliamo per una volta essere realisti? Pensiamo a salvarci. Tutto quello che viene di più è tutto trovato……mantenere la categoria è fondamentale…..e non c’è da ridere. Dellavalliani o antiDellavalliani prima di tutto viene la Fiorentina!

  6. Il repulisti non è stato voluto dalla società, ma da chi ha scelto di andarsene per proposte economiche che la società viola non può garantire; qualcuno sarebbe andato via comunque, per fare mercato, ma questa è cosa risaputa da tempo; la società ha provato a tenere Bernardeschi, nulla dsi fatto, Vecino non ha accettato il rinnovo, tutti gli altri hanno deciso, senza nessun obbligo o forzatura, di scegliere altre squadre per puro interesse economico…tutto nelle regole del gioco, fatevene una ragione, non ci sono attaccati alla maglia, ve lo ha detto anche Antognoni e penso che la dice tutta; un ringiovanimento era necessario, perchè la squadra avevà un’età media molto alta e c’è da dire anche che si ewra chiuso veramente uyn ciclo….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*