Questo sito contribuisce alla audience di

La settimana più difficile

BorjaValeroBolognaLa settimana che aspetta la Fiorentina è universalmente riconosciuta come una di quelle decisive per il prosieguo della stagione: semifinale di ritorno di Coppa Italia che, oltre a poter dare la prima finale dell’era Della Valle, garantirebbe già a febbraio la partecipazione alla prossima Europa League. Quindi scontro decisivo contro l’Inter, per allontanare forse definitivamente i nerazzurri dalla corsa al terzo posto. Una partita che, similmente a quella dell’anno scorso, dovrà vendicare una sconfitta dell’andata che ha lasciato più di qualche rimpianto. Le difficoltà però arriveranno dalle assenze, con cui comunque la Fiorentina è abituata a convivere, ed in particolare dall’Assenza (volutamente con la A maiuscola): quella di Borja Valero. Una maledizione che lo spagnolo sia stato ammonito (per altro in modo discutibile), da diffidato, prima di entrambe queste due sfide chiave. Senza “la logica”, come l’ha definito il tecnico viola, sarà ancora più dura, probabilmente la settimana più difficile dell’era Montella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Chiunque gioca garantisce uguali possibilità di vincere! Coraggio e fiducia! possiamo e dobbiamo eliminare l’udinese e poi battere l’inter! Pensiamo una gara alla volta!

  2. Io invece c’e l’ho proprio con Valero che ha fatto un fallo stupito non da lui.

  3. Eeeeeeeh borja… Prima o poi doveva capitare ma proprio ora? Piu che altro se non ce la fanno aquilani e ambrosini è un casino. Nel mezzo al campo siamo pochi: pizarro, mati, anderson e bakic. Supponendo che bakic non tu lo voglia mettere in una sfida decisiva è un dramma perche anderson 90 min sulle gambe non ce le ha nemmeno se piange in cinese.

  4. Purtroppo Guidolin è furbo e, esattamente come all’andata, farà stare i suoi in 11 dietro la palla, per poi colpire in contropiede. Tanto lo sa che la Fiorentina tiene tanto la palla, e che basta rubare la palla 3/4 volte per vincere, martedì ne hanno rubate due e gli sono bastate. Figuriamoci ora che gli basta uno 0-0.

  5. panamaviola:
    a dire il vero ne basterebbero 2, per poi sperare in supplementari e rigori.

  6. Se si va a vedere bene la manovra l’ammonizione Borja Valero se l’è andata a cercare, per cui non gli dobbiamo trovare a tutti i costi delle giustificazioni. Il pallone l’aveva tra i piedi lui e avrebbe potuto benissimo passarlo a un compagno o se era in difficoltà tirarlo o fuori o verso la porta. Invece ha perso il pallone stupidamente – errori che un campione come lui non dovrebbe mai fare – e l’ha inseguito finendo col prendere il piede del giocatore dell’Atalanta. Tutto qui.

  7. Mi va bene passare in finale poi con l inter vedremo..un passo alla voltaaa

  8. enrico(il saluzzese)

    Sarà dura per davvero..però se tutti invece di giochicchiare con la palla e fare dieci mila passaggi, compreso il portiere, tirassero in porta…forse riusciremmo nell’impresa.Comunque per me vinceremo, a condizione che in difesa non si facciano cappelle.

  9. Martedí sarà durissima, perchè se si piglia un gol, siamo fritti. Poi ne dovremmo fare tre per passare. Speriamo nella buona stella di qualche nostro campione ed in una superprestazione di Neto. Ideale sarebbe 1 a 0 per noi a 2 minuti dalla fine.
    Mah! Staremo a vedere, e che vinca il migliore (noi).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*