Questo sito contribuisce alla audience di

La solitudine del numero nove

Corre, corre, corre e basta. Nikola Kalinic si mette al servizio della Fiorentina nella serata tedesca. Non riceve un pallone che sia uno giocabile o sfruttabile sotto porta ma si sa, Kalinic, sa rendersi importante anche in queste occasioni ed ecco che finché è stato in campo ha cercato di rendersi utile il più possibile, il momento di farsi trovare pronto sotto porta lo potrà trovare magari domenica sera a Milano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Vorrei ripetere a Milano la stessa partita e il solito risultato…tanto x far Inc…. il pelato e lo scugnizzo

  2. non conta chi segna però un dato è innegabile: bisogna servire meglio le punte e non lasciarle sole!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*