Questo sito contribuisce alla audience di

La solitudine dell’attaccante

Alessandro Matri, ottimo giocatore e davvero bravo soprattutto nel fare da sponda per i compagni, peccato che, come si è visto anche contro l’Udinese, l’attaccante della Fiorentina è abbandonato a sé stesso. Montella chiede un gran lavoro al suo attaccante che però rimane sempre troppo isolato rispetto ai compagni. Incide e non poco la condizione fisica attuale del gruppo viola, che non riesce ad accorciare abbastanza velocemente sull’attaccante di turno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA