La sorpresa più bella

Corre, si sacrifica, passa, lavora per i compagni, si accentra e conclude. E fa gol. Proprio quest’ultima affermazione è la sorpresa, mai più bella, di Federico Bernardeschi in questa stagione: il numero dieci della Fiorentina ha già segnato sette gol in campionato in quattordici partite, alla straordinaria media (per uno che gioca nel suo ruolo) di un gol ogni due partite. Contro il Palermo inoltre, il talento di Carrara ha trasformato il secondo rigore stagionale dopo quello di Udine, confermandosi abile anche dagli undici metri.

Bernardeschi è diventato ormai il riferimento avanzato di sinistra, sia da esterno di centrocampo che da trequartista. Contro i rosanero, Sousa l’ha anche alternato a Tello invertendo le loro fasce di competenza. Dopo le critiche di inizio stagione, il prodotto della cantera viola sembra aver completato il percorso di maturazione: nel post-partita di ieri sono arrivate le parole di Andrea Della Valle, speranzoso alla pari dei tifosi fiorentini della permanenza di Bernardeschi in viola per molti anni.

Tante squadre, però, lo stanno tenendo d’occhio: a maggior ragione adesso, dopo aver segnato sette gol in un terzo di campionato. Il talento di Carrara ha già messo nel mirino i dodici gol segnati a Crotone nel 2013-14: e pensare che nei due anni successivi, aveva segnato solo tre reti in campionato.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Io posso sperare resti viola!!! ADV può farlo restare viola se vuole!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*