La sosta benedetta ma prima c’è il Chievo

Paulo Sousa Napoli

In tanti, per non dire tutti, non vedono l’ora di andare in vacanza per rifiatare e riprendersi da una prima parte di stagione che ha sfiancato i giocatori della Fiorentina e ora questa stanchezza si sta facendo vedere e sentire. Sono tanti i giocatori viola che non ne hanno più e che vedono questa sosta natalizia come una benedizione, ma prima c’è da vincere l’ultima gara dell’anno, quella contro il Chievo per chiudere bene e per salutare il ‘Franchi’ con tre punti che lascerebbero la Fiorentina al secondo posto in classifica. Contro la squadra di Maran c’è da vincere e Sousa chiede un ultimo sforzo a tutti i suoi per portare a casa i tre punti, poi sarà sosta, sarà riposo per tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA