Questo sito contribuisce alla audience di

La spremitura di Matri

Non c’è che dire se Matri voleva giocare a Firenze ha trovato una certa continuità, forse addirittura troppo. Infatti l’attaccante della Fiorentina già in un paio di occasioni è stato sostituito da Montella perché a corto di fiato, e anche ieri sera contro l’Udinese si è dovuto arrendere dopo un’ora di gioco perché in questo momento la condizione è quella che è. Matri è l’unico attaccante a disposizione di Montella, per fortuna ancora per poco, e per questo tocca sempre e comunque a lui scendere in campo dal primo minuto e combattere da solo nell’attacco della Fiorentina. Il ritorno di Mario Gomez permetterà anche a Matri di tirare un po’ il fiato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA