La stagione delle coppe ripudiate

Sousa Udinese

Forse parlare di ripudio per quanto riguarda l’Europa League è un po’ eccessivo ma il termine si addice sicuramente alla Coppa Italia, che quest’anno ha visto la Fiorentina uscire in modo improvvido contro il Carpi, al “Franchi”. La scintilla però non è mai sbocciata neanche in Europa League, vista la fatica nella fase a gironi e le due sconfitte interne, a fronte dei percorsi netti e delle qualificazioni anticipate della stagioni scorse. La pescata sfortunata di Nyon quindi è stata, in un certo senso, cercata dalla Fiorentina che ha favorito il Basilea nelle due sfide del girone, terminate entrambe in dieci contro undici. Un trend dunque profondamente dalle passate annate, dove il cammino era stato ottimale su un po’ tutti i fronti; quest’anno invece si è forse preferito concentrare il massimo delle forze sul campionato, sperando che il gioco alla fine valga la candela.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*