La stanchezza di quei rossi…

Sotto la lente d’ingrandimento c’è inevitabilmente la condizione fisica della Fiorentina, che della brillantezza e dell’intensità ha fatto i suoi dettami principali con l’arrivo di Sousa. A Sassuolo invece il ritmo viola ha subito qualche battuta d’arresto, per altro prevedibile ed inevitabile. Faticosissima infatti la partita di Basilea, che la Fiorentina ha dovuta giocare con il massimo delle forze ed anche qualcosa in più. Colpa del rosso a Roncaglia certo, perché in 11 i gigliati stavano dominando l’avversario, ma indirettamente anche di un altro rosso inappropriato al contesto: quello di Gonzalo nella gara d’andata. La Fiorentina fu rimontata e perse 2-1 in gran parte per colpa dell’inferiorità numerica ed è chiaro che tre punti in più avrebbero dato una tranquillità di classifica tale da permettere qualche “risparmio” in più in vista del Sassuolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA