Questo sito contribuisce alla audience di

La strana estate di Nikola Kalinic

L’edizione odierna de La Repubblica si sofferma sulla situazione di Kalinic, ricostruendo gli ultimi otto mesi del croato in viola. A Gennaio 2017 e il centravanti della Fiorentina viene corteggiato a lungo dal Tianjin Quanjan. Calcio cinese. Quello dei milioni a pacchi, che però non ha niente a che vedere con la vetrina europea e con la speranza di poter giocare ancora a alti livelli. La sua rete, quella che apre la vittoria al Franchi contro la Juventus, ha tutte le sfumature dell’ultimo regalo alla tifoseria viola. Kalinic alla fine sorprende tutti, e rifiuta la mega offerta cinese (40 milioni di euro ai viola, oltre 10 al giocatore). L’ex Dnipro chiude la stagione con venti reti in totale, tra campionato ed Europa League, e la sua storia inizia a colorarsi di giallo ai primi di luglio. “Voglio andare al Milan, il mio ciclo alla Fiorentina si è chiuso”. Stavolta non ci sono parole al miele per Firenze e i tifosi viola. Il Milan però ancora non sembra essersi fatto sotto realmente. Il croato poi, per ben due volte, lascia e torna nella sede del ritiro di Moena, ufficialmente per problemi familiari. Poi la prestazione in crescendo con Wolfsburg, condita da gol e assist. Pioli spende parole di elogio per lui, che anche domani contro la Pistoiese dovrebbe partire titolare: ma il suo futuro resta comunque in bilico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Lo ripeto:Kalinic ottimo giocatore chi lo prende per 25 mln fa un affare.Se per disgrazia dovesse rimanere,a maluncuore,pedate nel c*** e tribuna.Un professionista non può fare quelle dichiarazioni mentre percepisce lo stipendio dal proprio datore di lavoro avendo poi ancora un anno di contratto.

  2. e la FIORENTINA gli permette tutto….al suo tesserato….inoltre lo utilizza a discapito del sicuro viola BABACAR,tenendolo in forma al Milan…oh se non lo prendono che succede dopo l addio annunciato?

  3. Terrei Kalinic e Badeli e cercherei fino all’ultimo di forzare per prendere Pjaca. Così faremmo una piccola comunità Croata potrebbe essere un motivo in più per convincerli. E poi farei un offerta al toro per prendere Benassi e Barreca. Con 30MLN li puoi prendere. A quel punto avremmo una buona squadra. Non è impossibile arrivare a questi obbiettivi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*