Questo sito contribuisce alla audience di

La straordinaria impresa del BISONTE: Espugnato il campo delle campionesse d’Italia

NORDMECCANICA REBECCHI PIACENZA-IL BISONTE FIRENZE 1-3 (21-25, 25-23, 28-30, 19-25)

NORDMECCANICA REBECCHI PIACENZA: Sorokaite 12, Valeriano, Dirickx 1, Leggeri 7, Vargas 11, Van Hecke 9, Carocci (L1), Brussa 7, Di Iulio 20, Poggi V. (L2) ne, Angeloni, Wilson 3, Caracuta 1. All. Chiappini.

IL BISONTE FIRENZE: Mastrodicasa 2, Petrucci 3, Liliom, Turlea 26, Negrini 11, Poggi A. ne, Pascucci 10, Parrocchiale (L1), Savelli (L2) ne, Pietrelli, Calloni 16, Bertone 1, Vingaretti ne. All. Vannini.

Una prestazione straordinaria, di gran lunga la migliore in queste prime otto giornate di A1, permette a Il Bisonte Firenze di iscrivere il proprio nome nel libro delle imprese: non è da tutti vincere in casa delle campionesse d’Italia della Nordmeccanica Rebecchi Piacenza, ma le azzurrine ci sono riuscite, riportando a casa addirittura tre punti che danno una fiducia inaudita, direttamente proporzionale a quanto questi punti erano insperati. La squadra di Francesca Vannini non ha avuto paura di miti e campionesse come Leggeri, Vargas e Van Hecke, Turlea ha infilato la sua miglior partita da quando gioca a Firenze (con ben 26 punti realizzati), così come Petrucci, bravissima nel distribuire sempre all’attaccante giusta e nel risolvere anche con i suoi tocchi di seconda; ma tutta la squadra è stata straordinaria, da una Calloni sempre più in palla alle solidissime Negrini, Mastrodicasa, Parrocchiale e Bertone, alle preziose Pietrelli e Liliom. Una menzione speciale però va anche a Giulia Pascucci, alla prima da titolare, autrice di punti fondamentali nei momenti decisivi, come quello che ha regalato la partita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA