La strategia dell’attesa

Se sarà davvero strategia dell’attesa su Lisandro Lopez lo scopriremo solamente a fine mercato, quando insomma l’argentino farà parte o meno della squadra viola. Il susseguirsi continuo di voci tra Italia e Portogallo lascia intendere però che la trattativa tra Fiorentina e Benfica sia tutt’altro che morta e che i dirigenti viola vogliano a qualsiasi costo accontentare Sousa nella sua richiesta. Evidentemente l’argentino classe ’89 rappresenta il top dei raggiungibili per la Fiorentina e pur di raggiungerlo si è deciso di aspettarlo fino in extremis, stringendo i denti e facendo con quel che c’è. Diversamente, forse, Pradè e soci si sarebbero orientati già su qualche altra pista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Filtra cauto ottimismo…..

  2. La strategia dell’attesa è quella di far girare le ……. ai “Clienti”!!
    BASTAAAAA!!!!!

  3. ormai ci siamo abituati

  4. Visto che sono a spendere e spandere magari anche un altro portiere non ci starebbe male perché Tata è veramente modesto se non era per Astori anche con la Lazio si prendeva goal come ci fece cuadrado.

  5. lo conosco personalmente.. non è bono

  6. Strategia dell’attesa… ma che novità!!!

  7. attendiamo…
    con la coppia roncaglia/tomovic possiamo dormire sonni tranquilli….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*