Questo sito contribuisce alla audience di

La toccante dichiarazione d’amore di Narciso Parigi nei confronti della Fiorentina

Ieri sera si è consumata all’Auditorium “Cosimo Ridolfi” della Banca CR Firenze la consueta serata della Hall of Fame Viola. L’evento è stato come sempre costellato di campioni del passato come Robotti e Ferrante, e del passato un po’ più recente come Enrico Chiesa e Carlos Dunga. E’ stato poi inserito nella Hall of Fame anche il presidente della Fiorentina Women’s Sandro Mencucci, che si è dichiarato onorato di essere stato inserito nel “muro della fama”, così come lui preferisce definirlo. Del resto ha scritto un pezzo di storia. Grande emozione tra il pubblico durante il video delle ragazze campionesse d’Italia.

Il momento più emozionante però è stato quando sul palco è stato chiamato a soffiare le candeline l’autore dell’inno della Fiorentina Narciso Parigi. Nato il 29 novembre del 1927, la voce dell’inno viola ha compiuto due giorni fa 90 anni esatti. Tutto l’Auditorium “Cosimo Ridolfi” ha subito scandito le strofe dell’inno storico, prima di lasciare la parola allo stesso Narciso Parigi. Prima, alcuni commenti sulla serata e sui suoi settantotto anni a seguito della Fiorentina, poi Narciso si è lasciato andare: “Ringrazio Dio di avermi dato Firenze e la Fiorentina!” E il pubblico presente ha applaudito calorosamente, per quello che era, è e sarà sempre un pezzo di storia del club gilgiato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Grandissimo Narciso.

  2. Abbiamo bisogno di ciò che ci emoziona e ci coinvolge. Specie ora che latitano i punti fermi, la certezza dell’affetto di quest’uomo ci rende fieri, e il vento del passato, che ci porta le imprese di tanti campioni e le grida della moltitudine di tifosi che si sono avvicendati sulle gradinate del Franchi, straccia come cenci consunti le vicende meschine delle meretrici che adesso ci circondano.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*