La traduzione della carta privata tra Salah e Fiorentina

Salah Chiellini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Su La Gazzetta dello Sport c’è la traduzione della carta privata tra Salah e Fiorentina: «Nonostante qualsiasi cosa contraria, con la presente la A.C. Fiorentina S.p.A («Club») accetta espressamente e irrevocabilmente che: (i) il contratto di lavoro firmato il 2 febbraio 2015 da e tra il Club e il giocatore professionista Ghaly Mohamed Salah («contratto di lavoro») non si considera essere il consenso del giocatore professionista Ghaly Mohamed Salah («giocatore») ai fini della clausola del contratto di finanziamento sottoscritto da e tra il Club e il Chelsea F.C. che permette al Club di esercitare l’opzione di estendere il periodo di prestito («Prima clausola»); (ii) il contratto di lavoro non si considera essere il consenso del giocatore ai fini della clausola del contratto di finanziamento sottoscritto da e tra il club e il Chelsea F.C. che permette al Club di esercitare l’opzione per avere il giocatore trasferito in modo permanente al Club («Seconda clausola»); (iii) il Club non ha il diritto di esercitare i suoi diritti ai sensi della Prima clausola e/o la Seconda, a meno che il giocatore, in quel momento, espressamente e per iscritto, informi il Club del suo desiderio di rimanere sotto l’occupazione del Club per la stagione 2015/2016, e oltre («il consenso»); (iv) nell’eventualità che il Club non sia in grado di ottenere il consenso, il contratto di lavoro è da considerarsi concluso, senza alcuna responsabilità del giocatore, il 30 giugno 2015. Sottoscritto il 2 febbraio 2015».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

36 commenti

  1. Se la scrittura privata non è stata depositata in lega, la Fiorentina ha ragione. Chelsea e Forentina hann stipulato un contratto che devono difendere. Il comportamento di Salath rispecchia la scorrettezza che vediamo in Italia e non solo. Un professionista dovrebbe esserlo rispettando gli accordi. i tifosi digeriranno Salath? Basteranno le reti a calmarli? E la Fiorentina che farà con un ingrato così? Lo valorizzerà o se lo farà sfliare dall’Inter? Gli scrupoli non mancano solo alla Rube.

  2. Speriamo che almeno stavolta non lo prendiamo in quel posto come accade ormai da vari anni….

  3. Alla pinetina stanno allestendo un recinto per i cammelli.

  4. se il contratto di lavoro -in caso di veto del giocatore- era da ritenersi concluso entro il 30.06, credo voglia ANCHE significare che il veto sarebbe dovuto, anche quello, arrivare entro il 30.06 e, credo, che le “non risposte” dell’egiziano, non possano essere considerate come veto. Fermo restando che, se non è stata depositata in lega, con quella scrittura Salah ed il suo avvocato-procuratore, possono solo farne un uso “intimo”. Giusto per insegnargli e vivere. Poi…affan…lo

  5. Ma questo contratto é stato depositato in lega si o no, se si, la Fiorentina deve stare zitta e guardare oltre dandosi pure di stupida x aver accettato una cosa simile.
    Se no, quindi questa clausula e solo privata e di conseguenza non riconosciuta dalla lega, non vorrei trovarmi nei panni di Salath per tutto l’oro del mondo.

  6. Non va proprio da nessuna psrte, o gioca con noi, vimce la classifica cannonieri, noi si versa 18 milioni a luglio al chelsea e , se proprio viole andare via, lo vendiamo a 70 all’inter o se ne sta un anno e mezzi a studiare le piramidi!!!! Le cose stanno cosi’: la scrittura privata vale esattamente una cippa; la fiorentina non la rispetta ed e’ tenuta a ridarcire i danni a salah che, comunwue, e’ costretto a rimanere! Ora, ragionate: se gli abbiamo offerto 3,5 mln + i bonus ( enorme furbata viola!!)il danno da risarcire sarebbe u n’ eventuale offerta superiore da parte di u’altra squadra.ma come fa un’altra squadra, anche se volesse dargli una montagna d’oro ad acquistarlo se il vhelsea (che non rientra nella scrittura)non puo’ venderlo visto che abbiamo rinnovato il prestito e rischierebbe di pagarci grossi danni?la colpa e’ solo dei giornalisti e dell’avvocato chiacchierone!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*