Questo sito contribuisce alla audience di

La triplice stilettata di Pioli

Ancora non erano mai arrivati riferimenti così limpidi nei confronti di alcuni interpreti della rosa viola da parte di Stefano Pioli, che invece ieri ha puntato un po’ il dito contro alcuni elementi a sua disposizione: in particolare coloro che a Torino sono subentrati a gara in corso. Nessuna bocciatura, sia chiaro, ma una piccola tirata di orecchie a Sanchez e Gaspar, più che a Gil Dias forse. Il rosso di Badelj chiaramente ha aggiunto difficoltà alla partita ma a detta del tecnico gigliato, l’apporto di chi era entrato a partita in corso sarebbe dovuto essere maggiore. Una piccola novità anche nel percorso dialettico di Pioli, fin qui sempre molto positivo nel commento del gruppo a sua disposizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Cristoforo o Sanchez cambia poco, entrambi non possono giocare nella serie A mancano giocatori validi a centrocampo (per la verità anche in attacco e difesa) squadra incompiuta. Campagna acquisti ultimi 2 anni disastrosa con soldi spesi male. Senza le toppe degli ultimi giorni di mercato era retrocessione

  2. Ha fatto bene, deve metterli di fronte alle loro responsabilità. Ma anche lui deve spronarli prima e durante le gare. Li mette lui in campo e certe cose le deve vedere e prevedere.

  3. … e comunque il Miater ha dato del cialtrone al Berna e tanto mi basta…

  4. Chissà cosa faranno dopo la prossima bomba d’acqua ……

  5. Stilettata, dal Treccani: 1. Letteralmente, colpo inferto, o ferita prodotta con uno stiletto; 2. In senso fig., grande e profondo dolore causato da parole, azioni, situazioni (con sign. analogo a coltellata, pugnalata e sim.).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*