La UEFA esclude un club dall’Europa League per il FPF

Se Sampdoria e Napoli possono sorridere, dopo la conferma della loro partecipazione all’Europa League del prossimo anno, c’è anche chi piange: la UEFA ha comunicato l’estromissione dalla seconda competizione continentale alla Dinamo Mosca, come fa sapere lo stesso club della capitale russa.La Dinamo non è riuscita ad adeguarsi alle norme imposte dal Fair Play Finanziario: per questo deve lasciare il proprio posto ai connazionali del Rubin Kazan, i quali partiranno dal terzo turno preliminare (come la stessa Samp).“La decisione di squalificare il club è un duro colpo – si legge sul sito ufficiale della Dinamo – Ci siamo guadagnati il diritto di partecipare all’Europa League, ma non potremo averne l’occasione. Lotteremo nuovamente per entrare in una competizione europea, costruendo una buona squadra nonostante la necessità di ridurre le spese”. Il presidente Boris Rotenberg è fatalista: “Non possiamo dire che questa decisione sia una grande sorpresa. Le discussioni sull’aspetto finanziario non sono iniziate oggi o ieri. Per questo in inverno non abbiamo acquistato nessun nuovo giocatore. Ci rivolgeremo maggiormente al nostro settore giovanile”. Nell’ultima edizione di Europa League, la Dinamo Mosca si è comportata nel complesso discretamente, arrendendosi alla qualità superiore del Napoli negli ottavi di finale: 3-1 azzurro al San Paolo, 0-0 in Russia. Per provare a migliorare il piazzamento, a Mosca dovranno aspettare almeno un anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA