La vittoria di Paulo

L'allenatore Paulo Sousa. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Fuori Salcedo e Tomovic, dentro Carlos Sanchez: è stata questa la mossa a sorpresa di Paulo Sousa che ha lasciato di stucco i tifosi della Fiorentina al momento dell’annuncio delle formazioni ufficiali. Un rischio che alla fine ha pagato e non poco, dato che il colombiano ha sfoggiato una prestazione maiuscola in un ruolo per lui inusuale. Dopo un avvio di stagione in cui il suo nome era salito agli onori della cronaca, Carlos Sanchez era sparito per un po’ di tempo dai radar del tecnico portoghese, prima di essere scongelato e di giocare tre delle ultime quattro partite di campionato dal primo minuto. Un altro dei meriti di Paulo Sousa, probabilmente il più importante in ottica futura, è la crescita di Federico Chiesa: grazie alle sue prestazioni, il figlio d’arte è diventato un beniamino del ‘Franchi‘, che contro la Juventus lo ha salutato con una standing ovation meritatissima al momento della sostituzione. Senza dimenticarsi della maturazione ormai definitiva di Bernardeschi, che dopo l’esilio sulla fascia è tornato a giocare stabilmente dietro Kalinic: pur non facendo alcunché di eclatante, il numero dieci viola è stato decisivo anche domenica sera con l’assist al croato, dando l’impressione di poter far sempre male alla retroguardia di AllegriSousa ha anche stravinto la sfida a distanza con Allegri: la sua Fiorentina ha tenuto per buona parte della partita il ritmo alto, mantenendo il possesso in fase iniziando e attaccando sistematicamente il portatore di palla avversario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

29 commenti

  1. Dario, te sei di fuori… Ilicic non ha sfiorato il gol, se lo è letteralmente divorato!
    Ogni volta che scrivi qualcosa si capisce che non hai mai calcato un campo di calcio. Guarda il carling!

  2. Io mi chiedo a cosa serva dire che Sousa deve andare via se tutti sanno che a giugno se ne andrà. La prossima stagione se famo du risate

  3. Io sono sempre dell’idea che Sousa deve andare via!

  4. SOUSA ERA E RIAMNE UN PACCO DI ALLENATORE!!! E continuo a sperare che vada via fin da subito fin da gennaio…

  5. Tifolamagliaviola

    Quale vittoria? Un allenatore vincente e’ uno che vince dei tornei, non delle partite … eppoi ci vogliono i giocatori per vincere … in Italia Sousa non ha ancora vinto niente, vediamo ? speriamo quest’anno

  6. Il giochino si è rotto a gennaio 2016, e non certo per colpa di Sousa, che ci aveva issato al primo posto…..La sua dipartita (calcistica), oramai inevitabile, sarà una grave perdita…..

  7. supercannabilover

    ridicolo

  8. Che tifosi da osteria….quando la Fiorentina perde una partita Sousa è un incapace. La Domenica dopo vince e Sousa diventa meglio di Guardiola…….ah ridicoliiiiiiii

  9. Adesso voglio vedere se Sousa cambia qualcosa da quello che gli ho insegnato..FV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*