L’Abuja prova ad emulare la Fiorentina nel ricorso contro l’Entella ma gli va male

torneo viareggio

Anche la società nigeriana dell’Abuja ha presentato reclamo per la posizione irregolare del giocatore Luca Oneto della Virtus Entella chiedendo la vittoria a tavolino sui liguri nella partita giocata martedì 15 marzo 2016 e vinta sul campo 2-1 dall’Entella contro gli africani. Ma il Giudice Sportivo, rilevata la tardività del reclamo, lo ha definito «inammissibile e, come tale, deve essere respinto». Dunque è confermato il risultato del campo: il successo di 2-1 dell’Entella sull’Abuja. La Commissione Tecnico Disciplinare della 68ª Viareggio Cup ne approfitta per ricordare che «ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento del Torneo, i reclami inerenti la regolarità di svolgimento delle gare e della posizione dei singoli tesserati devono essere preannunciati all’arbitro entro 30 minuti dalla fine della gara; i reclami devono inoltre essere presentati alla Commissione Tecnico Disciplinare della Viareggio Cup entro le ore 20,00 del giorno in cui è stata effettuata la gara». Ecco spiegato perché la Fiorentina ha vinto il suo ricorso e l’Abuja no.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. «ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento del Torneo, i reclami inerenti la regolarità di svolgimento delle gare e della posizione dei singoli tesserati devono essere preannunciati all’arbitro entro 30 minuti dalla fine della gara.
    I reclami devono inoltre essere presentati alla Commissione Tecnico Disciplinare della Viareggio Cup entro le ore 20,00 del giorno in cui è stata effettuata la gara»

    Insomma la legge non è proprio e sempre uguale per tutti…… poi ci vorrebbero Speedy Gonzales o Beep Beep (lo struzzo di Willy il Coyote) per presentare ricorso dopo mezz’ora dalla fine della partita ed entro le 20 del giorno in cui s’è giocato.
    E se si gioca nel tardo pomeriggio e si va ai supplementari e ai rigori, quando si fanno gli eventuali ricorsi?
    Regolamento contraddittorio, ingarbugliato e molto poco chiaro, devi fare tutto di corsa e oltretutto non si può nemmeno fare ricorso.
    E a prenderlo nel sottocoda stavolta sono i poveri Nigeriani dell’Albuja che se non erro saranno i nostri prossimi avversari………..sai come gli gireranno?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*