Questo sito contribuisce alla audience di

L’addio in lacrime di Ujfalusi alla Fiorentina. “Non cambio procuratore” e fu così che ottenne il benservito

I capitani della squadra e la Fiorentina, un rapporto non semplice, fatto di addii inaspettati e traumatici. Chi sicuramente ci è rimasto davvero male è stato Tomas Ujfalusi, detto Ufo. La Repubblica racconta come lui non sarebbe mai andato via ma non aveva nemmeno intenzione di cambiare agente per firmare il rinnovo di contratto con il club viola. Alla fine gli hanno detto la frasetta magica “lei è libero di trovarsi un’altra squadra” e lui se n’è andato, con gli occhi umidi, che per un duro come lui non era cosa usuale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Tifolamagliaviola

    Al di là della notizia in fattispecie, la relazione DS-allenatori-procuratori-proprietari di società è tutta un mondo da studiare. Chiaro che anche giocatori relativamente scarsi possono giocare nelle massime serie se hanno gl’agganci giusti, ed è vero anche il contrario. Poi, come in tutti i mestieri, ci sono le cordate … se qualche anno fa stavi sulle scatole a Galliani, non facevi nè il giocatore, nè il procuratore … per giocare devi far parte di un gruppo che ti permetta di state in una buona-grande squadra, altrimenti sei fuori, vai a giocare in Albania e ancora …

  2. Prima di francesco che era stato scelto solamente perché aveva preso come procuratore ramadani poi non venne ma ovviamente era perché aveva fatto richieste troppo ambiziose, ieri quella panzana clamorosa su badelj e oggi questa che è veramente incommentabile…io vorrei sapere a che cosa sta giocando la repubblica!
    Per il loro mettere zizzania mi devo aspettare pure “il povero berti fu cacciato” e “montolivo santo subito”?

  3. Che ********** di articolo, alla fine ha ragione cognini quando dice che la stampa locale è negativa e astiosa nei confronti della società. Ujfalusi, ricordo benissimo che era sereno nel dire che avrebbe voluto fare anche l’esperienza del campionato spagnolo!! Basta polemiche gratuite giornalai

  4. Michele da Milano

    Forse nessuno di voi ha letto bene l’articolo ripreso da Repubblica. In pratica viene detto che UFO si è rifiutato di rinnovare il contratto perché la società voleva che cambiasse procuratore e lui si è rifiutato di farlo. Ed è lì che c’è stato il benservito e poi l’addio a scadenza

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*