L’affondo di Macia e una risposta che tutto il popolo viola attende con ansia

image

AndreaDellaValleJuventusMacia parla da ex e le sue sono parole chiare e dirette, che non lasciano spazio ad interpretazioni: “Siamo arrivati al 110%, il bicchiere è pieno. O si trova un bicchiere più grande, e per farlo servono grandi investimenti, o si riesce a mantenere il livello costante”. Ovvero: da questa Fiorentina è stato spremuto tutto, più di così è impossibile fare con questi investimenti, dunque i Della Valle sono arrivati al bivio cruciale nella carriera calcistica ed il dubbio sollevato da Macia è quello che ha anche tutto il popolo viola, adesso che strada prenderà la Fiorentina? A fine stagioni si tireranno le somme di questi anni, cos’è andato bene e cosa meno e saranno proprio i Della Valle a dettare le nuove linee guida, se davvero la Fiorentina vorrà provare a scalare l’ultimo gradino per affermarsi nel tempo tra le grandi del calcio italiano ed europeo dovrà investire di più, trovare insomma il bicchiere più grande, perché con la sola programmazione non si possono fare miracoli, parola di Macia.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

19 commenti

  1. Piu’ che l’allenatore,ci vogliono i giocatori.A me risulta che il Bologna con Pioli sia finito in serie B;l’allenatore. secondo il mio punto di vista,incide in minima percentuale.Anche gli allenatori di squadre tipo Real,Barcellona,Chelsea,Bajern Monaco lo sapete che razza di giocatori hanno alle loro dipendenze? a me piacerebbe vederli se allenassero il Brescia o la Reggiana cosa combinerebbero,e per non andare troppo lontano,anche una Fiorentina o una Sampdoria:farebbero meglio di un Montella?

  2. ora capisco perché non vinceremo mai nulla. ….perché abbiamo tifosi che non capiscono un ….. ( tipo mao…..già che se’ dato il nomignolo cinese la dice lunga…..o è un sinistroide. ….) specie i fiorentini di nascita. …..loro basta che dicano juve ….. e so’ a posto……avete il prosciutto sull’occhi…….con sta’ proprietà non si vincerà mai. ….bravo neto ad andare alla juve almeno vince. ….o no?

  3. il bivio è già stato preso….diamo via te che sei arrivato al top delle TUE possibilità e prendiamo uno migliore….bona piombo

  4. Forza proprietà. Ma intanto concentriamoci su oggi che è fondamentale.

  5. filippo minuscolo

    Quoto acebati al duemila per cento. Tutto il futuro, tutto il nodo passa da montella. Se resta e se si fa lo stadio nel futuro vinceremo qualcosa. Se montella va via, magari insieme a prade’, allora capiremo. Gli unici allenatori sulla piazza che la viola può rerealisticamente permettersi o sono scommesse o sono downgrade di Vincenzo. Lo dico da inizio anno: i numeri non mentono mai, guardate le statistiche del mister e confrontatele con le medie viola della storia. È uno dei più grandi allenatori che abbiamo avuto e lo stiamo vedendo agli inizi della carriera. Ha enormi margini di miglioramento è più giovane di molti di noi!! Se resta allora speranze ce ne sono.

  6. La chiave per me è Montella,
    dipemderà dalla permanenza di Montella se da qui in poi sarà onore e gloria o ripartiamo dai giovani che poi non e he vuol dire ringiovanire la rosa ma spendere meno e quindi arriverebbero giovani e meno giovani accumunati dall’avere nella fiorentina un punto d’arrivo.

    Se resta Montella ok , se va via probabile che arriva un allenatore che questo si sarà giovane o comunque meno esperto e ambizioso di montella, sicuramente meno bravo che non si vedono grandi strateghi in giro, solo Sarri è interessante a prescindere dall’età, comunque anche lui sarebbe una scommessa.
    L’unico a livello di Montella o vocino a lui è pioli ma la la io se lo terrà stretto, quindi si potrebbe solo peggiorare che arriverebbe Stamaccioni o Di Francesco o comunque uno così che fa il salto di livello qui e quindi non prende tanto ma di braiv come Montella non ce ne stanno, non tra gli emergenti e Spalletti o addirittura Kloop sono arrivi realistici come quello di Messi a parte he Kloop è piu’ bravo di Montella mentre Spalletti forse no.

  7. ha fatto bene …scusate! Io non sono coso pessimista……..

  8. dna viola, è vero non è solo questione di investimenti, non è detto che Macia intenda solo quelli, ma anche solo la volontà di fare un passo avanti a livello gestionale.
    Comq la lazio ha speso sì poco, ma ha fatto come la prima Viola di Montella, mentre la Viola di Prandelli pensando anche agli introiti champions è costata assai.

    Secondo me in quegli anni si sono perse molte opportunità per consolidarci e ampliare la nostra dimensione, sia a livello di immagine che di calcio giovanile

  9. E quindi????????? No perché che ci manca poco per fare il salto di qualità e che questa squadra a fatto bene lo sappiamo anche noi !!!!!!!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*