L’altra Europa della Fiorentina

MontellaLazioIl pareggio di Kiev ha ridato ossigeno ad una Fiorentina finita pericolosamente e da troppo tempo in un tunnel buio dove l’acerrima rivale di sempre, la Juve, l’aveva cacciata eliminandola dalla Coppa Italia. Ieri sera la prodezza di Baba ha coronato una buona gara da parte dei viola, non perfetta, anzi, il gioco di Montella continua ad essere ottimo finché non arriva il momento o di tirare in porta o ti fare un cross degno di questo nome, ma il pareggio dà morale ad una Fiorentina che ha bisogno di segnali positivi a cui aggrapparsi per risalire la china. Così dopo la buona prestazione di ieri è arrivato il momento di guardare al campionato dove, con un po’ di fortuna, la Fiorentina può ancora scalare qualche posizione. Da qui a fine stagione, in Serie A, i viola incontreranno Verona, Cagliari, Juventus, Cesena, Empoli, Parma, Palermo e Chievo, tutte partite abbordabili, tranne ovviamente quella di Torino, che possono riportare la Fiorentina un po’ più in alto rispetto alla posizione attuale. Obiettivo doppio in casa Fiorentina: continuare a sognare in Europa e scalare posizioni in campionato perché si sa, vincere aiuta a vincere.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA