L’altro figlio d’arte voluto da Sousa. E le richieste non mancano

Federico Chiesa nel ritiro di Moena. Foto: S.D.C./Fiorentinanews.com

Ianis Hagi è in arrivo dalla Romania, ma all’interno della Fiorentina che lavora a Moena c’è anche un altro figlio d’arte. Si tratta di Federico Chiesa, attaccante esterno, più o meno come il padre Enrico che ha vestito per diverse stagioni la maglia viola. Paulo Sousa ha voluto Chiesa junior in ritiro, scrive oggi La Gazzetta dello Sport, perché lo considera un ‘progetto’ molto interessante. Dopo il ritiro lo stesso tecnico e la società decideranno se inserirlo nella rosa dei titolari o se mandarlo in prestito. La Spal di Semplici lo ha già richiesto per la prossima avventura in Serie B.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Gianluchino, io non conosco il futuro. Semplicemente mi limito a leggere gli articoli della redazione, che sottolineano come al momento non ci sarebbe neppure il numero legale per fare un’amichevole, senza bambini. Certo, c’è il problema che bisogna leggere, lo capisco…

  2. Suvvia qualche giovane doveva portarlo altrimenti giocavano i membri del suo staff.

  3. Beato te che conosci il futuro…..

  4. Io aspetterei un attimino a definirlo “più o meno come il padre Enrico”, salvo che non lo si ritenga più meno che più.

    Ah, e comunque no, sappiate che più che per il fatto di considerarlo “un progetto molto interessante”, l’ha chiamato in ritiro perché aveva bisogno di arrivare a undici più qualche riserva per le amichevoli con l’AssoFalegnami del Trentino e con il Trapani. Però dice quell’altro che “deve essere contento”. Io non so, non sono a Moena… La faccia com’è? Gaude? Gaude?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*