L’ambivalenza della tregua di Sousa

In fin dei conti a fare la differenza sarà il risultato finale perchè come sempre, vincere risolverebbe i problemi, perdere li acuirebbe irrimediabilmente. Questo vale sia sul fronte viola che su quello nerazzurro ma nel primo dei due ci sono anche delle parole ben precise da mettere in conto: quelle di ieri di Paulo Sousa. Il portoghese ha un po’ voluto correggere il tiro, utilizzando delle formule che hanno il sapore della tregua. Il tutto però, come dice il Corriere dello Sport-Stadio, soggetto al risultato del campo: in caso di vittoria le parole di Sousa assumerebbero uno spessore tale da rasserenare davvero l’ambiente. Se la Fiorentina invece dovesse perdere saranno le classiche parole portate via dal vento e la falla rimarrebbe di fatto ancora aperta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. …SOUSA HA CHIUSA CON IL CHIAVISTELLO SPERO PER MOLTO LA PORTA DELLE POLEMICHE ….SE VOLETE CONTINUIAMO PURE CON GLI SPIFFERI DELLE INDISCREZIONI DEI MEGAFONI DI ALCUNI DIRIGENTI…..

  2. Violaadimilano

    Quoto Mauro.
    Questa è la realtà. Stasera dobbiamo vincere se no andiamo al quinto posto.
    Ecco che i punti persi da Empoli in poi ora hanno un peso enorme

  3. Unità di intenti e grinta per vincere. Forza crediamoci.

  4. Siamo in discesa verticale, come ambiente, come società e come squadra. Glia acquisti (?) di gennaio: giocatori ancora una volta non pronti, di medio calibro e assolutamente non in grado di far aumentare il livello della squadra.Io spero tanto in una vittoria perchè tifo viola nonostante la proprietà attuale ma comunque vada il terzo posto è andato a favore della Roma. Avevamo 10 punti di vantaggio sui giallorossi che adesso ci hanno scavalcato. Hanno una rosa di qualità e un allenatore fortunato e bravo. Noi come al solito ben che vada arriveremo tra il quarto e il sesto posto. Una sorta di campionato del… gambero.

  5. Ma basta!! Sempre i soliti discorsi, ma poi scusarsi di cosa?!? Gli viene promesso un difensore centrale decente (anche per farsi perdonare la vendita a tradimento di Savic) ed invece arriva uno che anche nel Leichester di Ranieri non gioca perché è riserva!! e per di più anche rotto. Semmai dovrebbero scusarsi tutti dirigenti per scarso rendimento. Al contrario Sousa è riuscito a far rendere al massimo la squadra dell’anno precedente.
    Ma che vendano pure almeno tutti sti le..apalle, avranno da sbizzarrirsi con l’album della Panini.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*