L’anno della svolta

Giancarlo Antognoni entrerà a far parte della società viola, questa è una delle notizie più liete di questo 2017 che sta per cominciare. Dopo anni e anni di ripicche e incomprensioni finalmente tutto tornerà come deve essere. Si perché una figura di calcio come Antognoni fa bene al calcio, e entrando più nel merito, alla Fiorentina. Basti vedere le altre società: l’Inter con Javier Zanetti, la Juve con Pavel Nedved, ogni grande squadra del panorama calcistico italiano ha deciso di mettere qualcuno tra gli studi dirigenziali e il campo. Chi meglio di Antognoni potrà capire le varie situazioni che si verranno a delineare nello spogliatoio viola nei prossimi mesi? Chi meglio di lui saprà mantenere i rapporti con i fiorentini? Finalmente la società, e la famiglia Della Valle in primis, hanno capito l’enorme contributo che “Antonio” può dare a questa squadra. Per esempio sicuramente ogni tifoso sarà più contento di assistere ai futuri sorteggi europei a Nyon, a cui la Fiorentina (si spera..) parteciperà, e vedere Giancarlo con in giglio viola sul petto a far da ambasciatore di Firenze della Fiorentina. Senza nulla togliere ai vari Rogg ed Elena Turra, che in questi anni stanno svolgendo un ottimo lavoro, ma qui non si parla di business o di rapporti commerciali, a Firenze regna sovrana la passione per questa squadra ed è inutile aggiungere che un reinserimento di Antognoni in società, non renda tutto molto ma molto più UNICO.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Te lo dico io perché!! Perché Antonio è la Fiorentina! L’unico che la ami a prescindere.. gli altri solo x interesse! Anche Rui x esempio è stato innamorato solo del Benfica.. legittimo ma Antognoni è n’altra cosa! Buon anno unico 10!

  2. Sono contento per Antognoni che rientra in società, ma innnanzi tutto non capisco come possa aver accettato dopo 15 anni di presidenza dei DDVV ma soprattutto dopo i rifiuti da parte Rui Costa e di Jorghensen, poi sicuramente l’astuzia di Diego a fatto sì che ha preso il personaggio Antognonio che farà da parafulmine fra società e tifosi, tanto se non si alza il tetto ingaggi e non si rinveste in qualche plusvalenza la Viola sarà sempre un’incompiuta con progetti che inziano ma che non arrivino mai alla fine, vedi Prandelli Montella e …..dimenticavo LO STADIO..(cittadella)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*