L’antipasto della rivoluzione corviniana

La rivoluzione di Pantaleo Corvino doveva avere inizio durante la sessione estiva, ma il dg viola si è portato avanti con i compiti e ha approfittato dell’occasione concessagli dal mercato acquistando Marco Sportiello, ormai ex portiere dell‘Atalanta. In estate saranno molti i ruoli in cui il dirigente di Vernole dovrà intervenire, ma almeno tra i pali il futuro della Fiorentina sembra assicurato. Sportiello infatti, vestirà la maglia viola con la formula del prestito per diciotto mesi con diritto di riscatto da esercitare nel 2018: un’operazione impeccabile, una delle solite “corvinate” del dg viola. Finita la stagione poi, Corvino tenterà di completare l’opera: innanzitutto ci sarà da trovare un nuovo allenatore, dato che Paulo Sousa al 99% se ne andrà. In pole position c’è Eusebio Di Francesco, attuale allenatore del Sassuolo. La Fiorentina sembra arrivata alla fine di un ciclo: a giugno dovrebbero salutare Gonzalo Rodriguez, Tatarusanu, Badelj, Ilicic e Kalinic. La volontà della società è quella di mettere al centro del progetto Federico Bernardeschi e di costruire attorno a lui una squadra giovane e talentuosa, allenata da un tecnico come Di Francesco che ama il bel gioco e non ha paura di far giocare i giovani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. Ma quale Corvinate il Corvo quando poteva disporre dei soldi vedi 2008 ha fatto acquisti buoni e alcuni ottimi , poi senza lilleri non ne azzeccata una ma dai.
    Enrico TV , i bilanci sono scritti nero su bianco magari ci dovrebbe il Cognigni dirci che sono i 20 ml di consulenze.

  2. Quoto Enrico..se vogliamo parlare seriamente qui lo zoccolo duro si sta squagliando..e ancora non vediamo i degni sostituti..non c’è più molto tempo..ad oggi i signori della valle stanno dimostrando con i fatti le loro intenzioni, non resta che fare i fuochi d’artificio!!!

  3. Non è mica un illecito intascarsi i soldi delle cessioni da parte dei Della Valle..

  4. Un acquisto praticamente definito in estate e che non aggiunge nulla alla povertà tecnica di questa squadra. Di tutti i ruoli in difesa il portiere era il più coiperto (non tanto e solo per Tata, portiere mediocre, quando per cercare di affermare il giovane polacco ritenuto un giovane di prospetiva). Nessuno si proccupa del ruolo di terzino destro scoperto da anni o di un esterno di sinistra visti i neo acquisti Milic e co uno peggio dell’altro (mai un cross degno, mai un gol – hainoi dobbiamo rinpiangere il vecchieto Pasqual per non dire di Alonso). Insomma le solite magie dell’oste leccese il cui vino è sempre più annacquato. Il povero Sousa, sempre più scaruffato e aggrofigliato in una dialetica, prima imperiosa e che adesso si è fatta litania, non sa più che pesci prendere, ricorrendo ormai alla Primavera. Il progeto Fiorentino è questo: vivacchiare,vivacchiare, vivacchiare. Se anche un fautore come Buccihioni comincia ad avere il sospetto che questi dopo ave avuto i permessi sbaracchino il tutto (previa vendita di tutti i pezzi pregiati) abbiamo sfornato un progeto… che belle e nuovo!

  5. Il quinto progetto che inizia e che i Della Valle non hanno voluto portare a compimento al momento opportuno con uno/due acquisti mirati. È successo con Prandelli, con Montella e a gennaio scorso con Sousa.

  6. Libero di non credere al progetto ma se insinui che i della valle usino la Fiorentina come il loro bancomat cedendo giocatori per intascarsi i soldi puoi denunciare in quanto sarebbe un illecito..
    P.S. I bilanci sono consultabili, magari fatti un idea prima ?

  7. Ma ancora co ste “corvinate” acquisto inutile mediocre e dannoso in questo punto della stagione. Portiee normalissimo con carattere di melma, basta chiedere a gasperini, un lavativo, ritirate fuori l’intervista fatta al suo allenatore al poggibonsi!!
    ma soprattutto ancora co sta storia del ciclo??sono 5 anni che a gennaio finisce il ciclo..manco la mia donna..un po’ di onestà intellettuale e noi poveri fessi tifosi che ci caschiamo ogni volta con la speranza che la prossima sia quella buona. bernardeschi vedrete come starà al centro del mercato st estate altro che progetto e progetto…st estate si parlerà 3 mesi di lui e di possibili trattative…la società l ha capito e infatti subito di clausola…GRANDE “PROGETTO”!!!PS ancora aspettiamo soldi preventivati di Salah, quelli di Cuadrado Nastasic Savic ecc ecc che dovevano essere spesi..chissà dove sono finiti ? 😀
    e chissà che fine faranno quelli di Badeji e Kalinic eh? ahahahah

  8. Tifolamagliaviola

    Vedi, qui invece siamo d’accordo

  9. Progetto con al centro i giovani si ok, ma ricordiamoci di chi siamo, non si potrà mai accettare un progetto stile Udinese o Sassuolo..i giovani devono essere il contorno di giocatori affermati come in questi anni sono stati borja gonzalo astori kalinic badelj e ilicic.. Questo ci deve differenziare dalle provinciali! Spero che corvino non se ne dimentichi..

  10. Fracazzo da Velletri

    Un articolo coerente con la realtà ,stona solo definire Corvinata l’acquisto di Sportiello, un semplice passo verso una Nuova fiorentina giovane e italiana!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*