Questo sito contribuisce alla audience di

L’arbitro Martinelli rovina la fine, e l’inizio, a Chiesa

Federico Chiesa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Prima in Serie A per Martinelli, arbitro di Fiorentina-Pescara, che si è mostrato tanto intransigente con i giocatori in maglia viola quanto benevolo con quelli ospiti. A farne le spese Federico Chiesa che nel giro di due minuti si è visto sventolare davanti al naso, per due volte, il cartellino giallo, dunque espulsione e finale di stagione rovinato. Ma l’operato del diligente Martinelli non finisce qui, perché a causa di questa espulsione Federico Chiesa sarà squalificato alla prima del nuovo campionato, dunque anche l’inizio della nuova stagione sarà rovinato per lui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Arbitraggio vergognoso come al solito ma la società dorme. Comunque sia chiesa deve crescere, certi errori non si devono commettere.

  2. Ah, dimenticavo , continuate pure a viziarlo dando la colpa all’arbitro, così eviterete che maturi , cosa assai improbabile.

  3. Ha fatto più che bene a buttarlo fuori , sembrava giocare a rugby il ragazzino.
    Sarà bene che torni con i piedi per terra e che la smetta di buttarsi a terra ogni volta che perde la palla come un pollo.

  4. Una dilrttante allo sbaraglio mandato in campo indovinate contro chi? Contro la squadra materasso, quella cher prende tre gol a partita dove i proprietari si guardano bene di essere presenti, con un commercialista a fare il presidente esecutivo (quello che ringhia sui conti) tanto scuro in volto quanto portatore di sventure (calcistiche), quello di proprieteri superbi e permalosi che insegnano agli altri com si fa ad essere vincenti (sic!) salvo poi che i discenti vincono scudetti e coppe in serie. Insomma un bailamme dove ci sta bne anche uno sprovveduto che per ssere ricordato per qualcosa espelle un giovane calciatore nell’ultima gara ininfluente in cinque minuti con due gialli conscutivi. bene, bravo , bis…, chero.

  5. Spero che quell arbitro torni al più presto in lega pro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*