“L’Atalanta e un campionario di calcioni. E un pubblico di beoti rumoreggia ad ogni azione”

Mati Fernandez contro Zielinski in Fiorentina-Empoli

Non va troppo per il sottile il giornalista e nostro editorialista, Francesco Matteini, che sul proprio blog Violaamoreefantasia.it scrive sulla partita di Bergamo: “L’Atalanta aggiunge al pressing un campionario di calcioni che non intimidiscono la Fiorentina, in grado di rispondere pan per focaccia. L’arbitro sorvola. Un pubblico di beoti rumoreggia ad ogni azione. Fino al gol di Mati la partita è francamente inguardabile. La rottura dell’equilibrio costringe le squadre ad un gioco meno frammentato. La Fiorentina ha il merito di non perdere mai la testa, anche quando perde brillantezza”.

Leggi l’articolo completo e le pagelle di Matteini su Violaamoreefantasia.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. onora il padre

    Seguo almeno 6-7 trasferte a campionato con mio figlio che ha 10 anni. E’ da 2 anni che BG non la frequento piu’. Con il figlio non ci vado.

  2. Se è vero che lanciano bombe carta con i chiodi chiamarli beoti mi sembra anche poco. Non ero a Bergamo ma tutti quei “muggiti”si sentivano anche alla tele posso immaginare allo stadio. Vogliamo poi parlare delle pedate dei calciatori atalantini? E di quel campo di patate ? E quasi un miracolo che nessuno si è fatto male.

  3. Nn condivido il “beoti” sono un pubblico caldo, uno dei migliori, almeno prima che la curva prendesse una strada sbagliata. Prima era una delle poche tifoserie che ragionavano alla vecchia maniera, ma recentemente ho letto di bombe carta con i chiodi dentro. Roba da stragisti.

  4. Quando non ti tirano con la “strombola” (come già avvenuto anni fa).

  5. Io di partite come quella con l’Atalanta ed il comportanento della stessa ne ho viste a centinaia.
    Il calcio e ‘ anche questo. Per cui risparmiamo il fiato, commentare o leggere Matteini e’ tempo buttato via.

  6. Vero ,anche io ero allo stadio ed ho notato questa cosa….ma daltronde i bergamaschi non si distinguono x la loro raffinatezza e correttezza, allo stadio intendo.

  7. Sì è la verità

  8. Questa cosa l’ho notata anch’io, non solo i giocatori picchiano piuttosto sodo ma sugli spalti ululano ad ogni piè sospinto cercando di condizionare l’arbitro sul momento e poi continuano a mugugnare rancorosi per un bel pezzo…

  9. Stavolta approvo l articolo …

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*