Laudisa: “Kalinic-Napoli dipende da Gabbiadini. Badelj al Milan? Ecco quando si può sbloccare”

Kalinic calcia in porta. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Kalinic calcia in porta. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Carlo Laudisa, giornalista de la Gazzetta dello Sport, affronta varie questioni inerenti alla Fiorentina a Radio Bruno:”Questa estate avevo dato un voto positivo al mercato viola, e ricordo le polemiche. Corvino aveva dovuto agire in una situazione non facile, e ha fatto un buon lavoro. Sanchez non era stato accolto con entusiasmo ma invece si è visto come il calciatore sia utile per la Fiorentina. I giovani arrivati? Non vanno esposti subito a pressioni eccessive quando non sono pronti, comprendo come Dragowski e Diks ancora siano al lavoro e ai margini della rosa, perché non pronti. Ancora è presto per dare giudizi affrettati. Ricordiamo anche le offerte rifiutate per Kalinic di cui ha parlato Corvino. A Montella piace Badelj ma c’è ancora da fare chiarezza in casa Milan, probabile che si aspetti l’estate dato che il croato non rinnoverà il contratto con la Fiorentina. Kalinic piace a Sarri, tutto dipende dal rendimento di Gabbiadini. Se questo non dovesse rendere aspettiamoci ogni possibilità anche già a Gennaio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Ameno che i DV non trovino un acquirente del calibro degli sceicchi del City o PSG o uno Slim be allora il discorso cambia , ma mi chiedo ci saranno questi tipi di investitori per acquistare la Fiorentina e soprattutto c’è la volontà dei DV nel vendere e nella politica di Firenze nel far si che la Fiorentina e con lei Firenze si appetibile per gli investitori futuri.

  2. Chi non vuole stare in Fiorentina deve essere ceduto , certo se invece di vivacchiare la Fiorentina lottasse per il titolo difficilmente ci sarebbe gente che vorrebbe andar via e di sicuro i giocatori verrebbero volentieri alla Fiorentina , oggi questo non succede anzi succede l’inverso , però pur contestando i DV per essere tirchi e non far capire se siamo carne o pesce , capisco anche che tanto difficilmente i poteri forti ci farebbero vincere o ai una squadra superiore alle altre vedi i gobbi oppure come dicevo difficilmente vinci.
    Poi onestamente vedendo i nuovi proprietari dell’Inter ma soprattutto del futuro Milan che leggendo un giornale oggi nella cordata la società che fattura meno fattura 15 miliardi , ma dove si vuole andare , continueranno nel vincere le solite note e alle altre si consentirà di fare tappezzeria.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*