Questo sito contribuisce alla audience di

L’avvertimento sibillino di Pradè: “Della Valle sempre correttissimi ma c’è l’uomo nero che continua a dare noia a Firenze”

Una sfida da ex, col dente non propriamente avvelenato (ma un pochino forse sì) per Daniele Pradè, oggi alla Samp ma protagonista in viola per quattro anni. Al Corriere dello Sport-Stadio, l’ex ds della Fiorentina ha raccontato qualche sibillino retroscena: “La famiglia Della Valle con me è sempre stata correttissima e mi ha voluto bene. Ho lavorato bene con Mencucci e Macia che mi hanno portato in viola e poi con Rogg e Angeloni. A livello societario e aziendale, la Fiorentina è un esempio, una macchina quasi perfetta. L’unico problema è stato il “demotivatore o l’omo nero” come veniva chiamato in società… e penso pure adesso. Cosa mi manca di Firenze? La città, la sua storia, l’arte, la cultura. L’ho percorsa metro per metro, centimetro per centimetro, in lungo e in largo, la mattina presto e la sera tardi. La conosco come un vero fiorentino e questo è motivo d’orgoglio. I momenti più belli e brutti? Il 4-2 alla Juventus. Per certi versi però, metto anche la conquista della finale di Coppa Italia, la prima dell’era Della Valle. Il più brutto è proprio tutto quello che ha preceduto la finale di Roma. Quella è l’unica gara che mi sarebbe piaciuto rigiocare, se non ci fosse stato tutto quel caos la storia sarebbe stata diversa…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

42 commenti

  1. Prade ha dimostrato quanto vale con queste dichiarazioni sibilline e tardive. Avesse avuto le palle le faceva quando era tesserato.

  2. Appunto volevo dire che conigni é lì per conto dei della valle, non per conto di dio e quindi se è ancora al comando una domenda su chi ce l’ha messo te la fai.
    Mencucci é stato cambuato di ruolo dopo la frittata egiziana.
    Corvino é qui perché Rogg era molto meno competente pure di Conigni..
    Seppure non lo diranno mai ma rogg dg era un tentativo x far senza di chi di campo ne capisce oltre che di relazioni umane ma con rogg e conigni si rifiniva in c e corvino é una sorta di paracadute

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*