Questo sito contribuisce alla audience di

Le bizze di Kalinic e la voglia di chiudere questa telenovela. Fiorentina e Milan al lavoro

E’ stata e continua ad essere un’estate grottesca quella di Nikola Kalinic che dopo due fughe da Moena ci piazza pure il terzo colpo geniale, disertare l’allenamento della Fiorentina per dare un ulteriore messaggio alla società (ce ne era davvero bisogno?). Ovviamente la Fiorentina non l’ha presa bene ed ecco che è scattata immediata la multa per il croato. Detto questo Corvino è a Milano per parlare ancora con i rossoneri e ottenere ciò che vuole, ovvero che il pagamento dei 25 milioni di euro arrivi nei tempi e nei modi richiesti dalla Fiorentina. Non ci sono comunque grandi dubbi sulla conclusione dell’operazione ma Kalinic deve pazientare ancora un po’ prima di realizzare il suo grande sogno di vestirsi di rossonero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Perozzi!!! Se sei parente di quello di “Amici Miei” ti dico subito che le sue battute facevano più ridere di quello che scrivi tu.

  2. DDV fai il permaloso solo con noi tifosi? Non credi sia giunta l’ora di salvaguardare l’immagine della società di tua proprietà?

  3. Ma i bonus? Il giocatore è scorretto, ma secondo me anche il Milan sta facendo la sua parte … Non scordiamoci il precedente montolivo…. fossi corvino everton o tribuna

  4. Se potessi dare un consiglio a kalinicce gli direi che: meglio andare al Bilan anche senza stipendio che rimanere a Firenze anche per soli 6 mesi. Vivrebbe un inferno che credo nessuno abbia mai provato con la nostra maglia Viola. Le opzioni sono sempre e solo quelle, andare al Bilan alle condizioni della Fiorentina oppure inghiottire una serie infinita di uova sode con il guscio. Vaia vaia. SFV!!!

  5. Penso sia l’ora di un’intervento e dura presa di posizione dei dispersi DV per non incorrere in una nuova vicenda da barzelletta d’Italia a livello di società.FVS

  6. Poverino il suo grande sogno si sta per realizzare e noi rimandiamo quel dolce momento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*