Questo sito contribuisce alla audience di

Le capacità ci sono, è la continuità che difetta

Uno dei colpi del mercato invernale assestati dalla Fiorentina grazie a Daniele Pradè è stato il centrocampista brasiliano Anderson Luis de Abreu Oliveira, brasiliano classe 1988 in arrivo dal Manchester United di Ryan Giggs. Tecnicamente eccellente e con una spiccata vocazione per le taglianti verticalizzazioni, il calciatore di Porto Alegre ha avuto sempre un rapporto complicato con la continuità, complici i diversi infortuni muscolari di cui è stato soggetto. Tra l’entusiasmo generale, Anderson con la maglia viola ha collezionato solo otto presenze, di cui solo quattro dal 1’, a causa di un fastidio al polpaccio. Si sta discutendo su un suo riscatto dai Red Devils, resta da vedere se si vorrà puntare sulle sue ottime qualità tecniche ed aspettare il suo pieno recupero oppure vivare su altri centrocampisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. E’ un fenomeno. Tenere di sicuro

  2. Egistinho Pandolfinho

    E…un rinnovo del prestito non sarebbe possibile? Per me se facesse la preparazione come si deve l’e’ un elemento interessante

  3. Se costa poco, lo terrei.

  4. Per piacere smettiamo di fare affaroni comprando giocatori rotti:Mjatovic,Zanetti,Marchioro,Felipe,Gomez,Rossi e ora Anderson .Facendo gli scongiuri che a Pepito non succeda più niente di più serio di un raffreddore,mi sembra l’ora di puntare su giocatori sani(no Samuel per esempio) e di età tale da prevedere un lungo futuro in viola.

  5. Boh, che dire? Un s’è mai visto….

  6. Ma quale colpo di mercato è stato preso perchè non c’erano i soldi ,se Pradè avesse avuto i soldi avrebbe preso uno frà Jorginho o Nainghoolan altro che bisteccone Anderson.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*